Udinese, anche Pasquale dice addio ai friulani

Giovanni Pasquale lascia l’Udinese insieme a Domizzi e Di Natale

Giovanni Pasquale

Non c’è solo Di Natale. Anche un’altra bandiera dell’Udinese, nonchè del nostro calcio, lascerà i friulani al termine del proprio contratto il 30 giugno 2016. Stiamo parlando di Giovanni Pasquale, terzino tutto mancino che ha trascorso ad Udine ben 8 stagioni, inframezzate dal prestito al Torino.

Se ne va, dunque, un’altro grande uomo del nostro calcio, anch’egli silenzioso e gran lavoratore. Con un passato anche nell’Inter nel lontano 2002 fino al 2005, Pasquale ha, con il passare delle stagioni, perso sempre più il posto da titolare a vantaggio dei numerosissimi giovani aitanti che ogni anno i Pozzo portavano in Italia, ma non per questo si è perso d’animo.

Al contrario il buon Pasquale è diventato una sorta di chioccia per tutti i difensori della rosa, in particolare i terzini: basti pensare al numero di giovani che sono stati lanciati dai friulani in questi anni, ecco tutti loro hanno avuto come mentore, tra gli altri, anche Pasquale, vera e propria istituzione in squadra.

Anche per lui, oltre che per il capitano Di Natale, il Dacia Stadium ha riservato una vera e propria ovazione al termine dell’ultima giornata di campionato: un omaggio assai gradito.

Il futuro del difensore classe ’82, però, è tutto da scrivere: con tutta probabilità appenderà le scarpette al chiodo ed inizierà una carriera, sempre nel mondo del calcio, come dirigente o come allenatore, ma non è detto che possa intraprendere una fine di carriera all’estero o nelle nostre serie minori.

Non sappiamo quale sia la scelta che Pasquale prenderà ma senza dubbio questo calciatore rimarrà sempre nella storia del proprio club come una vera e propria bandiera che ha fatto dell’onestà, del sacrificio e della lealtà i propri punti di forza. Dopo oltre 160 presenze, dunque, Pasquale lascia l’Udinese.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€