Trofeo Tim 2016: vince il Celta Vigo

Vince la sedicesima edizione del trofeo Tim il Celta Vigo che alla sua prima partecipazione piega Milan e Sassuolo e si aggiudica il torneo estivo per eccellenza. Gli spagnoli, dopo aver perso ai calci di rigore contro il Milan ottendendo però un punto, hanno battuto il Sassuolo padrone di casa per 1-0. Ininfluente il rocambolesco 3-2 con cui la compagine di Eusebio Di Francesco batte i rossoneri in rimonta (Niang aveva siglato il doppio vantaggio). 

Foto LaPresse - Alessandro Fiocchi 10 08 2016  Reggio Emilia ( Italia ) Sport Calcio Milan - Real Celta De Vigo Trofeo TIM - Stadio "Braglia" Nella foto: Bonaventura Photo LaPresse - Alessandro Fiocchi 10 08 2016 Reggio Emilia ( Italy) Sport Soccer Milan - Real Celta De Vigo Trofe TIM 2015 2016 - "Mapei" Stadium In the pic: Bonaventura
Foto LaPresse – Alessandro Fiocchi
10 08 2016 Reggio Emilia ( Italia )
Sport Calcio
Milan – Real Celta De Vigo
Trofeo TIM – Stadio “Braglia”
Nella foto: Bonaventura
Photo LaPresse – Alessandro Fiocchi
10 08 2016 Reggio Emilia ( Italy)
Sport Soccer
Milan – Real Celta De Vigo
Trofe TIM 2015 2016 – “Mapei” Stadium
In the pic: Bonaventura

MILAN-CELTA VIGO 4-2 D.C.R

Partita sostanzialmente equilibrata tra rossoneri e spagnoli anche se è il Milan a creare le occasioni più pericolose, prima con Poli e poi con Carlos Bacca, tornato punto fermo dell’attacco di Montella ma che nella circostanza non riesce a piegare le mani del portiere Alvarez. Ancora Poli sugli sviluppi di un calcio d’angolo prova a pungere ma la gara è destinata a definirsi ai calci di rigore: Diego Lopez, rispolverato dall’ex tecnico della Samp, para due conclusioni e regala i primi due punti al Milan. 

Milan (4-3-3): Diego Lopez; Abate, Paletta, Antonelli, Calabria (33′ De Sciglio); Poli (38′ Locatelli), Montolivo, Bonaventura; Honda, Bacca, Niang.
All. Montella
Celta Vigo (4-3-3): Alvarez; Mallo, Roncaglia, Cabral, Castro; Diaz, Sisto, Orellana; Bongonda, Wass, Aspas.
All. Berizzo

SASSUOLO-CELTA VIGO 0-1

Di Francesco getta nella mischia una squadra molto giovane che dopo un confortante inizio si lascia schiacciare dalla maggiore esperienza del Celta Vigo che alla prima vera occasione passa in vantaggio: lancio in verticale di Pap per Drazic che col destro infila Pegolo non lasciandogli scampo. Hernadez prova poco dopo a replicare ma coglie il palo e il match resta in equilibrio. Il passaggio al 4-2-4 nel finale non evita a Di Francesco la prima mini sconfitta. 

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Peluso, Letschert, Antei, Lirola; Sensi, Magnanelli, Mazzitelli (35′ Trotta); Defrel, Falcinelli, Politano 
All: Di Francesco
Celta Vigo (4-3-3): Villar; Lemos, Costas, Gomez, Planas: Pap, Hernandez, Diop; Guidetti, Drazic, Naranko.
All. Berizzo.

SASSUOLO-MILAN 3-2

Di gran lunga la partita più divertente della serata. Un grande Niang regala il doppio vantaggio alla squadra di Montella, realizzando prima il calcio di rigore che lui stesso si era procurato cadendo in area al contatto con Lirola e poi finalizzando l’ottimo lavoro sulla destra di Suso che aveva attirato su di sè ben tre avversari. Falcinelli però guida la rimonta neroverde segnando di testa dopo una fase confusionaria in area di rigore milanista. Politano successivamente sorprende Diego Lopez sul suo palo direttamente da calcio di punizione mentre è un pasticcio di Vergara che di fatto regala il trofeo al Celta e causa la sconfitta dei suoi: Trotta sfrutta il retropassaggio troppo morbido del difensore rossonero e piazza la sfera sotto l’incrocio dei pali. 

Sassuolo (4-3-3): Pomini; Lirola (41′ Fontanesi), Antei (30′ Acerbi), Letschert, Gazzola; Sensi (43′ Sarzi), Mazzitelli (29′ Biondini), Duncan; Politano, Trotta, Falcinelli (40′ Zecca)
All: Di Francesco
Milan (4-3-3): Diego Lopez; De Sciglio, Paletta (35′ Abate), Vergara, Calabria; Montolivo (25′ Locatelli), Bertolacci (30′ Poli), Kucka; Luiz Adriano, Suso (20′ Honda), Niang (20′ Matri)
All: Montella