Torino-Juventus 0-1, Allegri: “Abbiamo ritrovato lo spirito di squadra. Locatelli ha margini di miglioramento”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato a DAZN al termine del derby vinto dalla sua squadra per 1-0 contro il Torino. Il tecnico bianconero ha rivisto finalmente spirito di squadra e la comprensione dei momenti della partita.

Terza vittoria consecutiva in campionato, la quarta considerando la Champions League, per la Juventus che vince il Derby della Mole contro il Torino per 1-0 e si riavvicina alle zone nobili della classifica.

I bianconeri iniziano bene la sfida, sfiorando in tre occasioni la rete nei primi 10′, ma la gara diventa poi sporca e non si sblocca. Nella ripresa, dopo aver sfiorato altre occasioni, è Locatelli all’86’ a segnare il gol vittoria.

Una partita sbloccata solamente nel secondo tempo per la Juventus che ha comunque fatto vedere ottime cose, proprio soprattutto nel secondo tempo. Ai microfoni di DAZN a fine gara si è presentato Massimiliano Allegri ed il tecnico ha fatto sapere cosa c’è da migliorare: “C’è da migliorare un po’ il palleggio, nel primo tempo siamo rimasti un po’ sui binari, soprattutto nella parte destra tra Mckennie e Bernardeschi, anche per caratteristiche. Kean poi ha fatto la parte finale del primo tempo meglio, ma all’inizio abbiamo perso un po’ di palle sulle diagonali, dove il centravanti oggi doveva essere il regista della squadra. Nel secondo tempo loro sono un po’ calati, noi ci siamo mossi solamente di più all’interno del campo, è normale che quando giochi contro una squadra a uomo, più ti muovi e più togli punti di riferimento”.

Gol pesante per Locatelli, il secondo consecutivo con la maglia bianconera, che può essere quell’uomo a centrocampo che mancava alla Juventus. Allegri ha affermato come stia lavorando bene, ma che ha ancora margini di miglioramento: “Si è inserito bene, credo abbia tanti margini di miglioramento. Innanzitutto credo sia molto migliorato perchè incomincia a vedere un po’ di più sul lungo e non gioca tanto sul corto, varia le giocate e soprattutto si mette in posizione di regista e questo credo sia già un passetto in avanti per lui. Poi è bravo, ha tecnica, deve solo imparare a migliorare quella situazione lì”

Allegri ha affermato come tecnicamente si sia sbagliato troppo tecnicamente e che bisognava giocare di più all’interno del campo sfruttando le caratteristiche di Chiesa che anche oggi ha agito spesso da centravanti. Tornando alla vittoria ottenuta questa sera, Allegri ha dichiarato come la squadra abbia ritrovato lo spirito giusto per vincere le partite: “Nel post sosta abbiamo trovato lo spirito di squadra, la voglia di difendere quando c’è da difendere, capire il momento: difendere quando c’è da difendere, quando c’è da attaccare si attacca. Nel secondo tempo ci sono state diverse occasioni, abbiamo sbagliato molti ultimi passaggi, ma già anche nel primo tempo, fortunatamente è stato bravissimo Manu su quel tiro, però già potevamo passare in vantaggio prima nonostante un bel Torino. mi sarebbe dispiaciuto non vincere una partita giocata così. Forse, a parte il primo tempo col Milan, è stata la migliore”.

Ad Allegri è stato poi chiesto un giudizio sulla gara di Kean, con il tecnico che ha affermato come l’ex PSG lo abbia soddisfatto oggi, anche se ci sono ancora cose in cui deve migliorare tra cui il controllo della palla e sulla tecnica individuale. Belle parole anche per De Ligt dopo le recenti critiche rivoltegli, con Allegri che ha dichiarato come sia importante per la squadra, nonostante l’età, ma sottolinenando come anche lui debba ancora crescere: “Qui deve migliorare la fase di aggressione, la fase di lettura di situazioni, perchè il calcio è fato di situazioni che non sono tutte uguali. E su quello, ora che è molto più sereno, perchè viene da buone prestazioni, può solo che migliorare”.

Se molto importanti e di valore sono i giovani, molto importanti per Allegri lo sono anche i senatori come Chiellini e Bonucci. Il secondo, che oggi non ha giocato, ha fatto quasi da allenatore in seconda oggi, con Allegri che ha affermato come sia contento di avere ancora a disposizione loro due e non solo: “Sono contento perchè con loro siamo stati tanti anni insieme, siamo ancora insieme, oltre che essere grandi giocatori, sono cresciuti molto. Leonardo è cresciuto molto sotto l’aspetto della tranquillità, della responsabilità nei confronti del gruppo, prima pensava un pochino più a se stesso. Questo è un bene, dall’altra parte è un male perchè sta invecchiando, però direi che sono molto contento. Così come Danilo… Direi che oggi i ragazzi hanno fatti veramente bene, abbiamo chiuso un mese importante, ora cerchiamo di recuperare e prepariamoci bene al mese prossimo”.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei