Tennis, WTA Pechino: Kvitova sfida Barty nei quarti, avanti anche Svitolina e Bertens

La parte alta del tabellone del WTA Premier Mandatory di Pechino, l’ultimo grande appuntamento della stagione prima delle Finals di Shenzhen, si è allineata ai quarti di finale presentando così le migliori quattro rimaste.

Curiosamente, come il più delle volte non accade nel circuito femminile, ad avanzare, come da pronostico, sono state le quattro teste di serie più importanti che, con prestazioni diverse, più o meno convincenti, hanno comunque tutte ottenuto il loro posto nelle fasi calde dell’evento.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

A partire dalla numero sette del main draw, ed ancora alla caccia di un posto al Master di fine anno, Petra Kvitova che, in due set, con un duplice 6-3, si è sbarazzata agevolmente della svizzera Belinda Bencic.

Ora nei quarti, Kvitova se la vedrà contro la numero uno del mondo Ashleigh Barty che, in tre set, uscendo fuori dominante, soprattutto fisicamente, alla distanza, ha piegato la cinese Saisai Zheng, ultima rappresentante di casa rimasta.

Costretta al gioco fino ad oltre l’una di notte, ha comunque trovato il successo anche la terza favorita del seeding Elina Svitolina che, dopo aver dissipato tre match point nel tie break del secondo, si è ritrovata immersa nella lotta al terzo dal quale è comunque emersa vittoriosa dopo due ore e mezza di gioco contro Sofia Kenin.

Per lei, adesso, per un posto in seminale, ci sarà la sfida contro l’olandese Kiki Bertens che, in tre set, non senza difficoltà, ha avuto la meglio sulla slovena Polona Hercog dopo più di due ore di battaglia.