Tennis, WTA Cincinnati: Venus Williams sorprende Bertens, out anche Kvitova, Kerber e Bencic

Numerose sorprese nella seconda giornata del WTA Premier 5 di Cincinnati, l’ultimo grande evento prima di entrare nel clou della stagione nordamericana con l’ultimo slam dell’anno, a New York, dal prossimo 26 agosto.

In una giornata dedicata a completare gli incontri di primo turno e a far esordire anche un paio di teste di serie più illustri già al secondo turno, non sono mancate, come detto, le sorprese con diverse presunte protagoniste già fuori dai giochi.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

A partire dalla campionessa uscente Kiki Bertens, quest’anno numero cinque del seeding, che ha trovato subito la sconfitta, in tre set, al tie break del terzo, contro l’eterna Venus Williams, ritrovatasi qui in Ohio.

Fuori all’esordio anche la numero sei del tabellone, Petra Kvitova, al primo evento dopo Wimbledon, condizionata fortemente da un problema al braccio sinistro ma comunque strenua lottatrice, nel suo incontro serale, contro la pericolosa greca Maria Sakkari, in crescita in questo 2019.

Nulla da fare, per quanto riguarda, invece, gli incontri di primo turno, per la numero dodici del main draw Belinda Bencic, costretta al ritiro per un problema al piede contro Victoria Azarenka, così come per la numero tredici Angelique Kerber, subito eliminata per mano dell’estone Anett Kontaveit.

L’unica testa di serie vincente nel martedì di Cincinnati è stata la statunitense Madison Keys, numero sedici del seeding che, in due ore e venti minuti di gioco, ha piegato, in rimonta, la resistenza dell’ex numero uno del mondo e campionessa slam Garbine Muguruza.

Ancora vittorie, invece, per due ragazze protagoniste, fin qui, di una stagione più che positiva, la croata Donna Vekic, vincente per la prima volta in carriera, al quarto tentativo, contro la ceca Katerina Siniakova, così come Sofia Kenin, reduce dalla semifinale nel torneo WTA Premier di Toronto e subito a segno, in due set, contro la tedesca Julia Goerges.

Infine, nella notte italiana, è arrivato il forfait, un po’ atteso, di Serena Williams bloccata, come nella recente finale canadese, da un problema alla schiena che non le ha così permesso di prendere parte al torneo costringendola ad alzare bandiera bianca.