Tennis, WTA: Andreescu non si ferma più ma ora trova Osaka, avanza anche Wozniacki

Anche la parte bassa del tabellone del WTA Premier Mandatory di Pechino, ultimo grande evento dai tanti punti in palio prima delle Finals di Shenzhen, si è allineata ai quarti di finale in modo da avere le migliori otto che si contenderanno il titolo.

Dopo Barty, Kvitova, Svitolina e Bertens all’appello si sono aggiunte quattro nuove protagoniste, alcune sorprendenti altre decisamente meno.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Poca sorpresa nel nuovo successo di Bianca Andreescu, in striscia positiva da 17 partite consecutive dopo i successi di Toronto e New York, che in due set si è sbarazzata della statunitense Jennifer Brady concedendo davvero le briciole.

Adesso per lei ci sarà una sfida super attesa contro la giapponese Naomi Osaka dato che, insieme, sono le due campionesse degli ultimi tre titolo slam disputati sul cemento outdoor dove si gioca anche questo prestigioso evento.

La tennista nipponica ha ugualmente nel suo incontro di ottavi di finale contro la statunitense Alison Riske, finalista recentemente a Wuhan, sconfitta in due comodi set con un parziale di 10 giochi a 0 dal 2-4 contro per Osaka.

Nell’altro quarto di tabellone, infine, ci sono due mezze sorprese dato che le protagoniste saranno due giocatrici che in questo 2019 hanno collezionato molte più insoddisfazioni rispetto al previsto con numerose sconfitte inattese e davvero pochi successi significativi.

Si tratta della campionessa uscente Caroline Wozniacki, ex numero uno del mondo, che ha piegato in due set la resistenza della ceca Katerina Siniakova e della russa Daria Kasatkina, ex top ten, che ha fatto suo il derby contro la connazionale Ekaterina Alexandrova.