Tennis, Wimbledon 2019 Maschile: Federer travolge Berrettini, tutto facile anche per Djokovic e Nadal

Nessuno scossone clamoroso, invece, nell’atteso Manic Monday di Wimbledon al maschile con i tre grandi favoriti della vigilia che, tutti a braccetto, si involano verso le fasi calde del torneo.

A partire dall’otto volte campione del torneo Roger Federer, seconda testa di serie nel seeding di quest’anno che, nell’ultimo match in programma sul Campo Centrale, ha spazzato via, in poco più di un’ora di gioco, cedendo appena cinque giochi in tre set, l’azzurro Matteo Berrettini, l’ultimo italiano ancora in corsa nello slam londinese.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Adesso per lo svizzero, per un posto in semifinale, ci sarà il giapponese Kei Nishikori che per il sesto slam consecutivo raggiunge almeno il traguardo dei quarti di finale, ieri grazie alla vittoria, in quattro set contro il kazako Mikhail Kukushkin.

Sempre nella parte bassa del torneo, in attesa della seminale più agognata tra Federer e Nadal, avanza appunto lo spagnolo numero due del mondo che, in apertura di programma sul Campo Centrale, ha lasciato appena sei giochi in tre set al portoghese Joao Sousa.

Ora per Rafa ci sarà, in quarti di finale, lo statunitense Sam Querrey, sempre a suo agio su questa superficie, che ha sconfitto in quattro set il connazionale Tennys Sandgren che nel turno precedente aveva sorpreso Fabio Fognini.

Nella parte alta del main draw, invece, nessun problema per Novak Djokovic, numero uno del mondo e campione uscente che, nel suo incontro di ottavi di finale, ha lasciato le briciole al giovane francese Ugo Humbert.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Adesso per il serbo ci sarà ad attenderlo in quarti di finale il belga David Goffin che, in quattro set, ha superato il redivivo Fernando Verdasco in una zona di tabellone lasciata orfana da Stefanos Tsitsipas.

Infine, nell’ultimo quarto da analizzare, sorprendono le prestazioni dello spagnolo Roberto Bautista Agut che ha vinto per la nona volta in altrettanti confronti diretti contro il francese Benoit Paire, e dell’argentino Guido Pella che, dopo aver sorpreso il finalista uscente Kevin Anderson, ha avuto la meglio anche del finalista dell’edizione 2016 Milos Raonic, al quinto, rimontando uno svantaggio di due set a zero.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini