Tennis, Wimbledon 2018 Femminile: Serena Williams interrompe la corsa di Giorgi, avanzano Kerber e Ostapenko

A testa alta, con un grande prestazione e una giusta iniezione di fiducia per il resto della stagione e, perché no, per il suo futuro, è terminata l’avventura a Wimbledon di Camila Giorgi.

L’azzurra ha disputato quest’oggi, sul Campo Centrale, teatro storico di incredibili imprese, il suo primo quarto di finale in uno slam della carriera contro una numero uno assoluta, non di ranking ma di prestigio, Serena Williams.

(Fonte: Twitter)

Giorgi ha giocato la sua partita, coraggiosa, costantemente in spinta, alla ricerca del vincente e del punto, anche contro chi, come lei, ama dominare lo scambio, “fare a sportellate”.

Ma, malgrado un inizio un po’ faticoso, Serena Williams è ancora in grado di dominare di più su questi campi di qualsiasi altra giocatrice, sostenuta da un servizio eccezionale, veloce a volte, effettato altre, sempre incredibilmente preciso.

Una partita vinta in rimonta dalla ex numero uno del mondo che, dopo aver ceduto, con un unico break il primo set per 6-3, si è aggiudicata i successivi due per 6-3 6-4, in entrambi i casi, a sua volta, con un unico break per parziale.

In semifinale, Serena sfiderà la tedesca Julia Georges che, dopo cinque sconfitte consecutive al primo turno a Wimbledon, centra, proprio sull’erba, la prima semifinale in uno slam della sua carriera a quasi trenta anni.

Goerges ha sconfitto, anche lei in rimonta, l’olandese Kiki Bertens, al primo quarto di finale a Wimbledon, il secondo in uno slam dopo la semifinale raggiunta a Parigi due anni fa.

(Fonte: Twitter)

Nella parte alta del tabellone invece sarà sfida tra due ex campionesse slam come Angelique Kerber, vincente in due set sulla russa Kasatkina, e Jelena Ostapenko, a sua volta brava a conquistare l’accesso al penultimo atto del torneo con la vittoria sulla slovacca Cibulkova.

Kerber e Ostapenko si affronteranno per la prima volta in carriera in una sfida che promette assolutamente spettacolo, con una posta in palio davvero altissima, la finale nel torneo dei tornei.