Tennis, Wimbledon 2018 Femminile: Hsieh fa fuori la numero uno del mondo Halep, volano Kerber e Ostapenko

Ancora sorprese in questa prima settimana di Wimbledon nel tabellone femminile che, alla vigilia degli ottavi di finale, vede in gara ancora solo una tennista tra le prime dieci del mondo, la ceca Karolina Pliskova.

Nel primo sabato del torneo, infatti, cade anche la prima testa di serie e numero uno del mondo Simona Halep che si incarta contro il gioco vario, anticipato e stravagante della cinese di Taipei Su-Wei Hsieh ed esce prematuramente dal torneo.

(Fonte:Twitter)

La romena, recente trionfatrice a Parigi, ha sciupato un vantaggio di 5-2 nel terzo e decisivo, con la possibilità di servire per il match nel nono gioco oltre ad un match point nel turno di risposta successivo brillantemente annullato da Hsieh.

Recuperata sul 5-5 Halep ha avvertito la tensione finendo per cedere anche i successivi due giochi, combattuti e con nuove importanti chance sprecate.

Al prossimo turno Hsieh affronterà Dominika Cibulkova che torna nella seconda settimana del torneo di Wimbledon per la terza volta in carriera grazie al successo in due rapidi set sulla belga Mertens.

Continua la corsa della bielorussa Aliaksandra Sasnovich che, dopo aver sorpreso all’esordio Kvitova, raggiunge gli ottavi grazie al successo su Gavrilova e se la vedrà lunedì contro Jelena Ostapenko che ha invece interrotto il sogno della qualificata russa Diatchenko.

(Fonte:Twitter)

Continua anche il grande torneo della belga Allison Van Uytvanck che, dopo aver estromesso la campionessa in carica Muguruza, travolge anche l’estone Kontaveit e si qualifica per gli ottavi dove troverà Daria Kasatkina, vincente facilmente contro l’australiana Barty.

 

Infine, prestazione super convincente con soli cinque errori non forzati in tutto il match per la ex  numero uno del mondo e finalista del 2016 Angelique Kerber che liquida in due set la giapponese Osaka e affronterà lunedì, in una sfida ancora avvincente, la svizzera Belinda Bencic vittoriosa con autorità sulla spagnola Suarez Navarro.