Tennis, NextGen ATP Finals Milano: spettacolo Sinner, strapazza de Minaur e vince il torneo

Grandissima impresa di Jannik Sinner alle NextGen ATP Finals di Milano, il “master” di fine anno con i migliori otto giocatori under 21 del mondo, evento giunto alla sua terza edizione.

Se nelle due precedenti le wild card italiane previste dal regolamento non avevano mai conquistato nemmeno un match nei round robin del torneo, ovvero la prima fase, la situazione è drasticamente cambiata quest’anno con un successo finale davvero speciale.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale NextGen ATP Finals Milano)

Dopo aver vinto il suo girone, malgrado una sconfitta indolore contro Ugo Humbert, Sinner ha rimontato un set di svantaggio a Miomir Kecmanovic in semifinale prima di riservare la sua partita più bella proprio per la finale, proprio nell’incontro sulla carta più complicato.

Il giovanissimo azzurro, classe 2001, entrato nei primi 100 del mondo da poche settimane dopo la splendida cavalcata di Anversa in cui ha raggiunto addirittura la semifinale, ha lasciato le briciole in una sfida senza storie, al primo favorito del seeding Alex de Minaur, numero 18 del ranking mondiale.

Sinner si è imposto in tre comodi set, in poco più di un’ora di gioco, lasciando appena cinque giochi al suo avversario salvando tutte e nove le palle break concesso, dato a dimostrazione di un’incredibile freddezza e di una naturale capacità di giocare al meglio le palle pesanti.

Con questo successo internazionale Sinner si è definitivamente rivelato come uno dei prospetti più interessanti da seguire a livello mondiale nelle stagioni future, a partire già dall’imminente 2020 cercando di confermare la tradizione che vuole il vincitore di questo evento già grande protagonista nel primo slam della stagione seguente in Australia.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale NextGen ATP Finals Milano)

Insomma, in un weekend storico per il tennis azzurro che vede nuovamente, per la sola terza volta nell’era open, un italiano come Matteo Berrettini al Master di fine anno, si aggiunge anche questa dolcissima notizia milanese, un Jannik Sinner tutto da scoprire nell’anno che verrà, un periodo che sembra d’oro, un sogno da vivere ad occhi aperti.