Tennis: Murray e Keys positivi al Covid-19, salta la loro partecipazione agli Australian Open

Archiviati i primi tornei dell’anno, tutto è pronto per la lunga trasferta australiana che, come da protocollo, inizia in questi giorni con gli arrivi dei vari giocatori, entrati di diritto o tramite le qualificazioni nel tabellone principale, per sottoporsi alle due settimane di “quarantena”.

Proprio prima di partire dalle rispettive residenze i giocatori si sottopongono al tampone e, nelle ultime ore, due giocatori, l’ex numero uno del mondo Andy Murray e la statunitense Madison Keys, sono risultati positivi al Covid-19 mettendo in bilico la trasferta in Australia.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Un po’ più contorta la situazione dello scozzese perché, per ora, ricostruita da alcune fonti a lui vicine, nello specifico il giornalista britannico Stuart Fraser che ha sottolineato come Murray sia in isolamento a casa da qualche giorno ma con una piccola speranza, legata alla sua storia nel torneo, di avere un canale preferenziale.

Il cinque volte finalista del torneo arriverebbe in ritardo sulla rigida tabella di marcia prevista dal protocollo di Tennis Australia (due settimane di quarantena con possibilità di allenamento per poche ore al giorno prima delle gare ufficiali previste dal 1 febbraio), e questo sembra plausibile solo in parte visto il difficoltoso lavoro svolto per poter organizzare il torneo in sicurezza.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale WTA Tour)

Più chiara, invece, la situazione per l’ex top ten Keys, semifinalista a Melbourne nel 2015, nemmeno ventenne, che, tramite i suoi profili social ha rivelato la positività e con essa l’amarezza per non potere prendere parte a questa tournée australiana.

Ancora a rischio anche la presenza di un’altra tennista statunitense, la giovane classe 2001 Amanda Anisimova, capace di raggiungere gli ottavi di finale a Melbourne due edizioni fa nemmeno diciottenne, risultata positiva durante l’evento di Abu Dhabi, primo torneo dell’anno.

La semifinalista del Roland Garros 2019 potrà volare in Australia solo nel caso in cui un nuovo tampone, nei prossimi giorni, dia esito negativo, altrimenti anche per lei il primo slam dell’anno sarà visibile solo in tv.

Migliori Bookmakers AAMS

Sito scommesseCaratteristicheBonusVai al sito
Eurobet10€ Bonus Scommesse al DepositoBonus Scommesse fino a 215€ Vai al sito
SNAIBonus 15€ Gratis alla RegistrazioneBonus 100% fino a 300€ sul primo deposito Vai al sito
Starcasino ScommesseFino al 300% Bonus Multipla ScommesseBonus Fino a 1000€ Vai al sito

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini