Tennis, ATP: strepitoso Berrettini, è in finale, ora sfida Auger-Aliassime

Come nel femminile, anche per quanto riguarda i due eventi ATP maschili la pioggia è stata protagonista nel sabato dedicato alle semifinali tanto che, in Olanda, non si conosce ancora chi saranno i due protagonisti dell’ultimo atto del torneo.

ATP STOCCARDA

In Germania, invece, ha brillato il sole e con esso anche Matteo Berrettini, protagonista fin qui di un torneo praticamente perfetto.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Senza aver ceduto nemmeno un set lungo tutta la settimana, con scalpi prestigiosi come contro Nick Kyrgios e Karen Khachanov nei primi due turni del torneo, Berrettini ha mantenuto alto il suo livello anche nella semifinale contro il tedesco Jan Lennard Struff, apparso ugualmente a suo agio negli incontri precedenti.

Il ventitreenne romano si è imposto in due set con autorevolezza e carattere, sostenuto dal servizio e dal diritto come armi principali e devastanti, impreziosendo il tutto con giocate più fini oltre ad un’eccellente condizione fisica.

Adesso per lui ci sarà l’interessante sfida contro il giovanissimo NextGen Felix Auger-Aliassime, classe 2000, che ha approfittato del ritiro del suo connazionale Milos Raonic nemmeno sceso in campo.

Per entrambi sarà la terza finale stagionale con Berrettini che andrà alla caccia del secondo titolo dopo il successo di Budapest (il terzo eventualmente della carriera, primo su erba), mentre Auger-Aliassime proverà a conquistare il suo primo sigillo dopo essere uscito sconfitto in tutte le precedenti occasioni.

ATP ‘S-HERTOGENBOSCH

Tutto ancora da decidere, invece, per quanto riguarda il torneo olandese, ad un passo dallo svelare i protagonisti della sua finale ma interrotto proprio sul più bello.

Borna Coric ed Adrian Mannarino riprenderanno, quest’oggi, nel cuore del tie break del terzo e decisivo set (3-2 in favore di Mannarino), con il croato vincente nel primo parziale, il francese nel secondo e con chance, sprecata, di chiudere al servizio il match nel terzo.

Sull’altro campo, invece, Jordan Thompson era al servizio per chiudere il match, avanti di un set ed un break nel secondo ma sul 30-40 con Richard Gasquet, campione uscente, con l’occasione di contro break per riaprire l’intera partita.