Tennis, ATP Master 1000 Roma: il re è ancora Rafael Nadal, sconfitto Djokovic

Nove volte re di Roma: Rafael Nadal torna finalmente al successo e lo fa, sulla terra rossa del Foro Italico, a modo suo, superando in tre set il numero uno del mondo Novak Djokovic.

Il re del rosso si era presentato in Italia, per la prima volta dal 2004, quando aveva appena 16 anni, senza alcun successo nei precedenti appuntamenti sulla amata terra battuta ma era chiaro fin dall’inizio che a Roma l’obiettivo fosse uno solo.

(Fonte: Profilo Twitter Rafa Nadal Morocco)

E in effetti fin dai primi quindici del torneo Nadal è apparso solido, concentrato e particolarmente a fuoco, più profondo e propositivo nei colpi, brillante fisicamente e carico a mille per evitare di arrivare allo slam parigino senza titoli sulle spalle.

Dopo aver lasciato le briciole ai suoi avversari sul cammino verso la finalissima di domenica contro il rivale di sempre Djokovic, Nadal ha giocato la migliore partita della settimana proprio nel momento più importante, quello decisivo, quello in cui serviva il suo quid in più, sulla terra devastante.

E così, dopo aver rifilato il primo 6-0 in 142 set disputati contro il serbo nei precedenti 53 capitoli di una rivalità stellare, Nadal ha dovuto, prima superare la tensione di vincere che l’ha costretto ad un tremebondo terzo set, e poi brillare nuovamente, di nuovo a fuoco, quando la posta in palio è tornata altissima ed in incerto equilibrio.

Infatti, dopo aver perso al fotofinish il secondo parziale, pur avendo avuto dalla sua parte le maggiori e più importanti occasioni, Nadal ha tirato su un bel game in apertura di terzo set trovando subito l’immediato break e da lì è tornato il dominatore spaziale che ha scritto una storia meravigliosa ed infinita sporcandosi di terra rossa.

Per Rafa, come detto, si tratta del nono titolo romano, il 34esimo successo in un ATP Master 1000, l’81esimo totale di una carriera stratosferica, ma, soprattutto, del colpo di coda necessario per arrivare a Parigi, alla caccia di un leggendario titolo numero 12, ancora come il primo grande favorito, una situazione per lui naturale che vive ormai da 15 anni, e chissà come sarà strano pensare al Roland Garros se non dovesse esserci più lui.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus