Tennis, ATP Master 1000 Parigi: Nadal si ritira, Isner ferma del Potro e sogna le Finals, avanti anche Sock

Non finiscono più le soprese nel Master 1000 di Parigi, l’ultimo della stagione che mette ancora in palio tanti punti importanti per le Finals di Londra.

Dopo il forfait di Roger Federer ad inizio torneo, le eliminazioni premature delle più alte teste di serie come Alexander Zverev, Dominic Thiem e Grigor Dimitrov  e di alcuni contendenti all’ultimo posto per Londra come Jo Tsonga, Pablo Carreno Busta e Lucas Pouille, la giornata di venerdì ha fatto nuove vittime.

Il programma si è aperto con la notizia del forfait di Rafael Nadal, numero uno del mondo e prima testa di serie nel tabellone, che, dopo aver faticato ed accusato un problema al ginocchio nel suo ottavo contro Cuevas, ha preferito non mettere a repentaglio la sua salute ed abbandonare il torneo per provare ad essere al meglio per le ATP Finals di Londra.

Il maiorchino non è nemmeno sceso in campo regalando al serbo Filip Krajinovic una straordinaria ed inaspettata semifinale in un Master 1000, per lui che proviene dalle qualificazioni ed entrerà per la prima volta tra i primi 50 giocatori del mondo la prossima settimana.

Oggi, in semifinale, il serbo classe ’92 sfiderà John Isner che, non solo ha interrotto il sogno di Juan Martin del Potro di qualificarsi per Londra, ma mantiene ancora vive le sue personali chance di strappare l’ottavo ed ultimo pass per il Master nel caso in cui vincesse il torneo.

Isner ha approfittato di una incredibile efficacia del suo tennis su questi campi, dominante soprattutto con il servizio, e sui quali aveva già raggiunto la finale 12 mesi fa perdendo contro l’allora numero uno Andy Murray.

Isner, però, non è l’unico ancora in corsa per conquistarsi un posto al Master di Londra perché, nell’altra parte del tabellone, continua a vincere anche il suo connazionale Jack Sock che ha raggiunto la sua seconda semifinale in un 1000 dopo quella di Indian Wells lo scorso mese di marzo.

Sock, che sembrava fuori dai giochi già all’esordio contro Edmund al quale ha recuperato uno svantaggio di 4-0 e 5-1 nel terzo e decisivo set, mantiene vive le sue speranze di un’incredibile qualificazione alle Finals grazie al successo in serata, in rimonta, su Fernando Verdasco.

Oggi, Sock non troverà dall’altra parte della rete Marin Cilic, terza testa di serie, e favorito annunciato dopo il forfait di Nadal, perché Julien Benneteau, alla sua ultima partecipazione al torneo di casa, ha deciso di regalarsi una straordinaria prima semifinale in un Master 1000, grazie ad una performance solida ed approfittando dell’eccessivo nervosismo dell’avversario.

Un torneo dalle mille sorprese che non poteva non regalare un finale inaspettato ed un vincitore “nuovo” perché nessuno di questi quattro ancora in gara, ha mai vinto un Master 1000 e solo Isner ha giocato almeno una finale.

Un torneo che promette, in questi ultimi appassionanti giorni, emozioni, tensioni e suspence per scoprire chi saprà gestire meglio la pressione dell’occasione, perché nessuno, davvero, ha più nulla da perdere.