Tennis, ATP Master 1000 Madrid: buon esordio di Federer, bene anche Djokovic, ok Fognini, out Cecchinato

Finalmente anche il torneo maschile, l’ATP Master 1000 di Madrid, è entrato nel vivo con l’esordio di alcuni pezzi da novanta, inevitabili protagonisti da qui fino alla fine della settimana.

In attesa del grande beniamino del pubblico Rafael Nadal che esordirà quest’oggi, il torneo ha potuto riabbracciare dopo tre anni di assenza Roger Federer che, nelle ultime due stagioni aveva deciso di saltare completamente la stagione sulla terra rossa.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Il campione svizzero ha fatto, in sessione serale, il suo esordio nel torneo e ci ha messo meno di un’ora per avere la meglio di Richard Gasquet, alla sola seconda partita dell’anno.

Serviranno ben altri test per valutare le condizioni di Federer su questa superficie, a lui la meno congeniale (se si può dire), ma l’impressione è stata comunque positiva sia sotto il profilo del gioco che, soprattutto, sotto quello fisico.

Buon esordio anche per il numero uno del mondo Novak Djokovic chiamato a riscattarsi dopo alcune deludente prestazioni come quelle collezionate tra Indian Wells e Miami, ma anche a Montecarlo nel primo evento giocato sulla terra rossa.

Il tennista serbo ha avuto la meglio, in due set, con una brillante performance al servizio, del giovane statunitense Taylor Fritz, già sconfitto anche Montecarlo, e proprio per questo, anche per lui, saranno necessari nuovi ulteriori test per capirne meglio le condizioni.

Passa agli ottavi di finale anche il finalista delle ultime due edizioni Dominic Thiem che, malgrado qualche difficoltà iniziale, ha avuto progressivamente la meglio sullo statunitense Reilly Opelka, costretto poi al ritiro sotto nel punteggio nel terzo e decisivo set.

Infine, per quanto riguarda gli incontri di secondo turno già andati in scena, avanza anche il numero 9 del tabellone Marin Cilic che, in rimonta, ha superato il tedesco Jan Lennard Struff non senza difficoltà.

Passando, invece, agli incontri di primo turno brilla il successo di Fabio Fognini, trionfatore nell’ultimo ATP Master 1000 a Montecarlo poche settimane fa, che ha liquidato in due set il britannico Kyle Edmund e troverà, quest’oggi, l’australiano John Millman.

Nulla da fare, invece, per Marco Cecchinato, numero 16 del seeding, che ha ceduto in tre set ad un esperto come lui della superficie, l’argentino Diego Schwartzman vincente per 6-1 al terzo.

Subito fuori il finalista di Barcellona e semifinalista di Montecarlo Daniil Medvedev, accreditato della dodicesima testa di serie, ma sconfitto in tre set da uno dei migliori giocatori, per percentuali di successi, su terra rossa dell’intero circuito, l’argentino Guido Pella.

Infine, inizia con un successo l’ultimo torneo della brillante carriera di David Ferrer, vincente in tre set lottati e combattuti punto a punto come solo lui sa fare contro il connazionale Roberto Bautista Agut.

Adesso per “Ferru” ci sarà il campo centrale e la sessione serale contro il campione uscente Alexander Zverev, l’occasione migliore per provare a brillare ancora una volta o, comunque, per appendere la racchetta la chiodo lottando come fatto dal primo quindici sul circuito.