Tennis, ATP: Fognini supera Rublev e vola ai quarti, ora c’è Khachanov

Continua con successo la corsa di Fabio Fognini nell’ATP 500 di Pechino con il ligure che ha centrato i quarti di finale mantenendo ancora vive, in questo finale di stagione, le speranze di qualificarsi alle Finals di Londra.

Il tennista azzurro, dopo essersi imposto solo al tie break del terzo e decisivo set contro il kazako Mikhail Kukushkin all’esordio, ha superato brillantemente l’ostacolo di secondo turno contro il giovane russo Andrey Rublev.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale Federtennis)

Fognini ha ottenuto il successo, in circa un’ora e un quarto di gioco, gestendo al meglio soprattutto le fasi salienti di entrambi i parziali e trovando così la quinta vittoria in sei precedenti contro il russo classe ’97.

Adesso per il tennista azzurro ci sarà un quarto di finale altrettanto interessante ed equilibrato contro il numero quattro del tabellone e numero nove del ranking mondiale Karen Khachanov che, con due tie break, ha avuto la meglio sul francese Jeremy Chardy autore al primo turno dell’uscita di scena di Marco Cecchinato.

Quello tra Fognini e Khachanov, tra l’altro entrambi ancora in corsa per una qualificazione alle ATP Finals di Londra del prossimo mese di novembre, sarà il primo confronto diretto della carriera tra i due, una partita che, però, oltre alla permanenza del torneo, vale molto nell’ottica del grande obiettivo di fine anno.