Tennis, ATP: Cecchinato e Musetti nei quarti in Sardegna, fuori Ruud

In un torneo perturbato dalla notizia della positività di Fabio Fognini e dall’uscita di scena prematura di numerose teste di serie, l’ATP 250 in Sardegna, alla sua prima edizione, può comunque contare su due azzurri ai quarti di finale.

Marco Cecchinato e Lorenzo Musetti, entrambi entrati grazie ad una wild card, uno da una parte del tabellone, l’altro dall’altra, hanno centrato l’accesso ai quarti di finale, nella giornata di ieri, grazie ad una vittoria netta e convincente.

(Fonte: Profilo Twitter Ufficiale ATP Tour)

Cecchinato, ex top 20, ha piegato in due set la resistenza del numero sette del tabellone, il giovane statunitense Tommy Paul (7-6 6-4) in un incontro che avrebbe potuto avere uno score ancora più netto visto il vantaggio del siciliano anche nel primo parziale.

Musetti, invece, per la prima volta nei quarti di finale di un evento ATP, primo classe 2002 in assoluto a riuscirci, ha spazzato via, nel derby tutto azzurro, il connazionale Andrea Pellegrino (6-2 6-1) proveniente dalle qualificazioni.

Negli altri due incontri di giornata fa rumore l’uscita di scena, in poco più di un’ora di gioco, del norvegese Casper Ruud, testa di serie numero tre, semifinalista al Foro Italico, sconfitto nettamente dal tedesco Yannick Hanfmann (6-2 6-1).

Nella parte alta del tabellone, invece, resiste l’unica testa di serie ancora in corsa, il numero quattro, lo spagnolo Albert Ramos Vinolas che, in due set, ha avuto la meglio sul giovane francese Corentin Moutet (6-0 6-3).

QUI, per il tabellone aggiornato dell’ATP 250 Sardegna Open.

QUI, per l’ordine di gioco di oggi (con Cecchinato e Musetti).

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Marco Pardini

Informazioni sull'autore
Appassionato di sport e delle storie dello sport, mi emoziono con il calcio e con il tennis ma, seppur tifoso, provo sempre a non eccedere talvolta mordendomi la lingua. Bianconero dalla nascita, per alcuni un pregio, per altri no.
Tutti i post di Marco Pardini