Superbike, Jonathan Rea: “Non penso al tris iridato”

Jonathan Rea e la Kawasaki, i dominatori degli ultimi due campionati Superbike, hanno tutta l’intenzione di provare a ripetersi anche in questo 2017. Il 30enne nordirlandese, però, non vuole pensare alle chance di “three-peat”, preferendo di concentrarsi passo dopo passo, a partite dai test prestagionali, che finora lo hanno visto sempre in vetta alla classifica.

La nuova Kawasaki Ninja ZX-10RR SBK (foto da:visordown.com)

Il mio pensiero è focalizzato sul 2017. Quanto accaduto in passato è stato messo da parte” – dice Rea – “Dopo aver festeggiato il titolo 2016, quest’anno ho cominciato la preparazione in anticipo; i test invernali sono andati molto bene e la moto è migliorata, così come il mio feeling con la ZX 10-RR“.

Il nuovo campionato sta per cominciare ed è tutto molto eccitante” – prosegue il nativo di Larne – “So come si vince un campionato, so quali sono i nostri punti di forza e le nostre debolezze. Dobbiamo preoccuparci solo di noi stessi. Stiamo adottando una filosofia ‘step-by-step’ e lavoreremo per vincere il campionato. A fine anno sapremo se ci saremmo riusciti o meno“.

Continua Rea: “Abbiamo svolto tutto il lavoro che avevamo in mente di fare durante questi test e mi sento a mio agio sia con la moto che con la squadra. Devo ringraziare Pere (Riba) per questo. E’ lui che si occupa del nostro programma invernale, in termini di cosa testare e quando, cosa fare o non fare. Tutto sembra funzionare e mi sento fiducioso“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo