Serie A, lotta alla salvezza: il Crotone fa tre passi avanti, ferme tutte le altre

In questa stagione, la lotta alla salvezza, sembra più combattuta degli altri anni con diverse compagini coinvolte. L’unica a vincere in questa sesta giornata è stato il Crotone che si è imposta per due a zero sul Benevento. Tutte le altre hanno perso e nell’immagine qui sotto possiamo vedere la classifica.

Sebbene le più gettonate alla retrocessione sono le neo promosse più il Crotone, anche Genoa e Udinese stanno avendo diverse problemi. I grifoni sopratutto non hanno ancora centrato la prima vittoria stagionale. La squadra di Juric gioca abbastanza bene e ha già messo in difficoltà due big come Juventus e Inter. Il problema sono i troppi infortuni ed errori difensivi talvolta abbastanza banali. Per invertire questa rotta serve fiducia e una vittoria potrebbe risollevare il morale all’intera squadra costituita sopratutto da giovani interessanti che risentono dal punto di vista psicologico di questi risultati negativi.

L’Udinese di Mister Del Neri gioca invece un bel calcio e riesce a mettere in difficoltà tutte le squadre che incontra. Purtroppo però ci sono problemi a livello individuale che compromettono le partite. Scuffett dopo il rifiuto all’Atletico Madrid, ha iniziato a vacillare e quasi a perdere quel talento che aveva dimostrato negli anni passati. Infatti diversi goal subiti in questa prima parte sono costati punti preziosi alla squadra e il suo posto da titolare. Anche capitan Danilo sembra sottotono così come Halfredsson.

La Spal è la neopromossa partita meglio che sta a 4 punti vincendo con l’Udinese e pareggiando con la Lazio. La squadra gira abbastanza bene e riesce a mettere in difficoltà diverse squadre, i problemi ci sono sopratutto in fase difensiva dove si prendono troppi goal. Il ritorno di Meret potrebbe far bene alla squadra, anche se Gomis sta dimostrano di essere un buon portiere

Prima vittoria importantissima oggi per il Crotone, contro una diretta concorrente, il Benevento. Sulla carta i calabresi sono una delle squadre costruite peggio e l’assenza di Falcinelli si fa sentire molto. Salvarsi sarà dura ma bisogna crederci.

Il Verona è la squadra che sulla carta ha fatto un mercato di grandi nomi confermando Pazzini e acquistando Cerci, Caceres e anche Cassano. Purtroppo l’età avanzata e un gioco non dei migliori incidono molto sui gialloblù che non riescono a trovare la propria identità e una giusta quadratura. La salvezza sembra lontanissima.

A zero punti con zero risultati utili troviamo invece il Benevento, squadra che si è mossa bene sul mercato senza riuscire a trovare il primo storico punto in Serie A. Con i problemi legati a Lucioni, risultato positivo al doping, l’ambiente potrebbe risentirne e la situazione potrebbe peggiorare. Comunque con i rientri dagli infortuni di Antei, Ciciretti, D’Alessandro e Iemmello, i giallorossi dovrebbero fare qualche punto e lottare per la salvezza piuttosto che essere abbandonati in fondo alla classifica.