Serie B, top & flop 6° giornata: Valjent da incubo, Ardemagni e Cissè implacabili

Bari-Ternana 3-0: due errori difensivi clamorosi di Valjent spianano la strada al Bari e a Cissè, che punisce gli umbri per due volte. C’è spazio anche per l’ennesimo gol di Improta e per un rigore mandato fuori da Albadoro. Migliori in campo Cissè (7.5), che fa impazzire Valjent e compagni trovando anche due reti, e Defendi (6), che affonda per ultimo, come ogni buon capitano deve fare; colpisce anche una traversa in una delle rare sortite in avanti. Male Valjent (4), colpevole di due scriteriati errori difensivi che portano il Bari sul 2-0 dopo soli venti minuti. Così così Capradossi (5.5), ingenuo quando abbatte Albadoro in area provocando il rigore.

Cremonese-Pescara 0-0: partita non troppo bella, cosa rara per una squadra di Zeman, che non vede né vincitori né vinti. Bene Cavion e Bovo (6.5 per entrambi), che ci mettono personalità. Male Brighenti e Valzania (5 per entrambi), mai in partita.

Entella-Carpi 0-0: gli emiliani non sfondano e rinunciano alla vetta. Bene Pellizzer (6.5), sempre attento e pulito in marcatura, e Jelenic (7), corre sempre e si rende insidioso quando si accentra. Male De Luca e Malcore (5 per entrambi), imprecisi e poco presenti.

Empoli-Cittadella 0-1: Litteri ci mette solo otto minuti a far cadere i toscani per la prima volta in stagione. Bene Krunic (6), che sfiora il gol, e Paleari (6.5), che evita il pareggio empolese. Male Caputo (5), in giornata no, e Settembrini (5.5), poco lucido.

Brescia-Foggia 2-2: Caracciolo porta in vantaggio i suoi, Floriano e Chiricò provano il blitz, ma Bisoli segna ancora. Alla fine è un pareggio giusto. Bene Caracciolo (6.5), imprescindibile, anche se sbaglia un gol facile. Bene anche Mazzeo (6.5), dinamico e autore di un assist. Male Rinaldi (5), ancora fuori condizione, e Nicastro (5), impalpabile.

Novara-Avellino 1-2: Ardemagni bussa due volte e ai piemontesi, ridotti anche in dieci per l’espulsione di Da Cruz, non resta altro che il gol della bandiera siglato da Maniero. Benissimo Ardemagni (7.5), autore delle reti decisive: implacabile. Benino Maniero (6), anche se si è visto solo quando ha segnato. Da censurare il comportamento di Da Cruz (3), entrato al 60° ed espulso dopo soli sette minuti per un fallo brutto e inutile.

Perugia-Frosinone 1-0: la rete di Di Carmine basta e avanza ai biancorossi per battere i laziali e andare in testa alla classifica. Migliori in campo Rosati (7), spesso decisivo nella ripresa, e Bardi (6.5), bravo su Han nell’unica azione pericolosa dei padroni di casa. Male Ciofani e Han (5 per entrambi), raramente insidiosi.

Salernitana-Spezia 2-0: due gol di Rodriguez stendono i liguri e fanno fare ai granata un bel salto in avanti in classifica. Migliori in campo Rodriguez (7.5), che riscatta il difficile inizio di stagione, e Mastinu (6), che quantomeno ci mette grinta. Male Granoche (5), piuttosto abulico. Campani promossi in blocco, invece.

Venezia-Parma 0-1: il “Penzo” cade per la prima volta in stagione grazie ad un acuto di Di Cesare. Bene Di Cesare (7), che non fa passare nessuno e segna il gol decisivo, e Domizzi (6.5), spesso decisivo in chiusura. Male Zigoni e Germoni (5 per entrambi), il primo per la sua evanescenza in area e il secondo per le tante, troppe, imprecisioni e le difficoltà mostrate nel contrastare gli esterni avversari.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana