Serie B, top e flop 16° giornata: Cragno super, Asmah disastroso

Cesena-Avellino 3-0: Prestazione di sostanza quella dei bianconeri, che trovano un successo prezioso che li porta fuori dai bassifondi della classifica. I gol di Djuric, Dalmonte e Ciano abbattono un Avellino davvero brutto e inconsistente, meritevole della precaria posizione che occupa. Toscano è stato inoltre esonerato a fine match: una non notizia se vogliamo, visto che il tecnico calabrese era in bilico da tempo. Il migliore dei locali è certamente Djuric (7.5): il bosniaco non sarà nè un fulmine nè un goleador implacabile, ma fa tanto lavoro sporco per i suoi. A volte segna anche, come oggi. Nessuna insufficienza da segnalare. Nell’Avellino il migliore è capitan Castaldo (6), entrato nella ripresa; è l’uomo più pericoloso dei suoi. Tra i tanti peggiori scegliamo Asmah (4), oggi in scena nella parte di cono da allenamento. Dalle sue parti passa chiunque, senza ostacoli.

Carpi-Cittadella 2-0: Le reti di Catellani e Lasagna regalano ai ragazzi di Castori una vittoria che li riporta all’ottavo posto, in zona playoff. Ma i veneti hanno giocato meglio, sprecando tante occasioni, mentre il Carpi ha concretizzato i suoi unici due tiri in porta. Il migliore dei locali è Mbaye (7.5), spina nel fianco degli avversari quando riparte e prezioso come tampone, mentre non c’è alcuna insufficienza. Il migliore del Cittadella è Litteri (6), sempre insidioso. Il peggiore è Alfonso (5.5), non esente da colpe sui gol.

Pisa-Trapani 1-0: Eusepi regala ai toscani tre punti fondamentali e getta nella disperazione i granata, sempre più ultimi. Cosmi, confermato, se la prende per il gol subito, viziato da un fallo sul portiere trapanese. Il migliore dei pisani è Eusepi (7), che lotta e segna il gol partita. Anche qui nessuna insufficienza. Tra i siciliani merita la sufficienza Fazio (6) per la corsa e i cross non sfruttati da i compagni, mentre il peggiore in assoluto è Petkovic (5), un autentico ectoplasma anche oggi.

Brescia-Ascoli 1-0: Bisoli regala alle rondinelle una vittoria preziosa dopo una partita dominata. Bisoli è ovviamente il migliore (7), non solo per il gol, ma anche per la qualità a centrocampo. Nessun peggiore neanche qui. Il migliore dei marchigiani è Giorgi (6) che ci mette impegno nel recuperare palloni e avanzare, ma i suoi non lo aiutano. Il peggiore è Perez (5), oggi invisibile.

top-and-flop

Vicenza-Benevento 0-0: I veneti sciupano tante, troppe occasioni e devono accontentarsi di un punto che non fa comodo nemmeno per il morale. Il migliore dei biancorossi è Orlando (7), all’esordio, per il grande contributo dato al centrocampo. Il peggiore è Raicevic (5), troppo sprecone. Buona prova, nel Benevento, di Buzzegoli (7), sempre in partita; sfiora anche il gol. Male Ceravolo (5), oggi spento.

Frosinone-Ternana 1-1: Ariaudo e Avenatti su rigore siglano le reti che fissano il risultato finale; match equilibrato e 1-1 giusto. Migliore in campo, nel Frosinone, Ariaudo (6.5), impeccabile dietro e ancora risolutivo in avanti. Il peggiore è Ciofani (5.5), stavolta non in giornata e comunque ben chiuso dagli avversari. Tra gli umbri spicca la prova di Masi (6.5), ottimo su Ciofani e bravo a chiudere in più occasioni. Palombi (5), invece, stecca: mai coinvolto nella partita.

Perugia-Novara 0-0: Piemontesi quasi mai pericolosi, perugini sfortunati. Il migliore dei biancorossi è Di Carmine (7), devastante e sfortunato: crea due occasioni, la prima respinta da Da Costa e la seconda finita sulla traversa. Peccato. Nessuna insufficienza per i ragazzi di Bucchi. Il migliore dei novaresi è Da Costa (7), bravissimo su Di Carmine e attento per tutto il match. Il peggiore è Adorjan (5), impalpabile.

Spal-Latina0-0: Pontini spesso pericolosi, ma imprecisi; ferraresi poco in palla. Schiattarella (6,5) è il migliore dei padroni di casa, grazie ai tanti spunti offerti e al lavoro in mezzo al campo. Male Cerri (5.5), in affanno e mai in sintonia con Antenucci. Tra i nerazzurri, buona prova di Dellafiore (6,5), puntuale e spesso spettacolare in difesa con le sue acrobazie, mentre Corvia (5,5) è il peggiore, per le troppe chances sciupate.

 

 

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 34 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana