Serie B, squalificati 35° giornata: 15 giocatori fermati

Sono ben 15 i giocatori stoppati per un turno. il Trapani è la squadra più “falcidiata” con due atleti costretti a saltare il turno che si disputerà nel giorno di Pasquetta.

CALCIATORI ESPULSI
Capradossi Elio (Bari): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Ciciretti Amato (Benevento): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Minala Joseph Marie (Salernitana): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara
Volta Massimo (Perugia): doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario e per comportamento non regolamentare in campo

CALCIATORI NON ESPULSI

Coronado Igor Caique (Trapani): per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria
Cassata Francesco (Ascoli Picchio): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Colombatto Santiago (Trapani): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Emmanuello Simone (Pro Vercelli): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Gagliolo Riccardo (Carpi): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Granoche Louro Pablo (Spezia): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Gucher Robert (Vicenza): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Pedrelli Ivan (Cittadella): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Terranova Emanuele (Frosinone): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Zanon Damiano (Ternana): per comportamento scorretto nei confronti di un avversario
Zigoni Gianmarco (Spal 2013): per comportamento non regolamentare in campo

Inoltre è stato squalificato anche il preparatore dei portieri del Carpi, Roberto Perrone, “per avere, al 37° del secondo tempo, contestato platealmente una decisione arbitrale, rivolgendo al Direttore di gara espressioni ingiuriose; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale.”

Infine, per quanto riguarda le sanzioni amministrative, sono stati comminati 1500 euro di multa a Coronado e 5000 euro al Brescia per avere suoi sostenitori, al 16° del primo tempo, lanciato sul terreno di giuoco una decina di fumogeni che causavano l’interruzione della gara di circa quattro minuti; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. b CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza.”

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana