Serie B, squalificati 27° giornata: tre turni a Soddimo e due a Terranova

Al termine della 27° giornata il Giudice sportivo ha squalificato ben undici giocatori e, inoltre, ha anche inibito un dirigente. La squadra più colpita dai provvedimenti disciplinari è sicuramente il Frosinone, che hanno perso ben due giocatori a testa, ma le sanzioni più pesanti sono stata comminate a due giocatori laziali, Soddimo e Terranova, espulsi durante la partita di ieri e squalificati rispettivamente per tre e due giornate “per avere, al 40° del primo tempo, dopo aver commesso un
fallo ai danni di un calciatore avversario, posto volontariamente, sulla gamba dello stesso, la propria scarpa destra strisciandola e causandogli momentaneo dolore” (Soddimo) e “per avere, al termine della gara, sul terreno di giuoco, rivolto all’Arbitro un ironico applauso ed espressioni irriguardose” (Terranova).

Il terzo ed ultimo cartellino rosso della giornata è stato mostrato al cesenate Fedele, squalificato per un turno per “doppia ammonizione per comportamento scorretto nei confronti di un avversario“.

Nel prossimo turno il Cesena dovrà fare anche a meno di Scognamiglio, diffidato ed ammonito “per comportamento scorretto nei confronti di un avversario“. Stessa sorte è toccata anche ai veneziani Modolo e Garofalo, al foggiano Tonucci, al cremonese Marconi, al pescarese Perrotta e al carpigiano Ligi, tutti fermati per un turno e per motivazioni analoghe a quelle di Scognamiglio. L’ultimo squalificato di giornata è il bresciano Gastaldello, che, diffidato, è stato ammonito “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara“.

Sul fronte dei dirigenti, segnaliamo l’inibizione fino al 31 marzo per il direttore generale del Cittadella Stefano Marchetti, punito “per avere, al termine della gara, assunto un atteggiamento intimidatorio nei confronti dell’Arbitro e di un Assistente impedendo, tra l’altro, a quest’ultimo, di raggiungere il centro del terreno di giuoco per il consueto saluto di fine gara, e urlato, agli stessi, espressioni gravemente ingiuriose reiterando tale comportamento anche nel tunnel che adduce agli spogliatoi“. Marchetti dovrà anche pagare 2000 euro di multa.

Per quanto riguarda le ammende, infine, il vice allenatore del Cittadella Edoardo Gorini, l’empolese Pasqual e il novarese Casarini dovranno pagare 1000 euro di multa rispettivamente per “per avere, al 49° del secondo tempo, uscendo dall’area tecnica, contestato una decisione arbitrale rivolgendo al Direttore di gara espressioni irrispettose” e “per proteste nei confronti degli Ufficiali di gara” (sanzione applicata ai capitani) mentre l’entellino Ardizzone dovrà pagarne 1500 “per avere simulato di essere stato sottoposto ad intervento falloso in area di rigore avversaria“. Nessuna ammenda, invece, alle società.

 

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana