Serie B, Spezia-Latina 3-2: i liguri rischiano, ma la spuntano

Al minuto 72 sembrava una partita chiusa: lo Spezia era avanti per 3-0 grazie alla doppietta di Granoche e al gol di Pulzetti, mentre il Latina arrancava, nonostante giocasse con un uomo in più per via dell’espulsione di Terzi per doppia ammonizione.

Eppure i nerazzurri trovano nel finale di gara due gol insperati, siglati da due dei tre difensori centrali del pacchetto arretrato degli ospiti, Brosco e Garcia Tena. Ma è tardi: passano pochi secondi e l’arbitro manda tutti sotto la doccia: lo Spezia adesso è nono, a -1 dalla zona playoff, mentre il Latina resta invischiato nei bassifondi.

Partita dura e intensa, decisa da quattro reti su cinque arrivate da calci da fermo. A sorpresa, gli aquilotti di Mimmo Di Carlo presentano tra i titolari Djokovic e Mastinu, e dai piedi di quest’ultimo sono partiti i cross che hanno mandato in rete Granoche e Pulzetti. Vincenzo Vivarini, invece, non modifica alcunché nello schieramento dei suoi, quasi identico a quello visto la settimana scorsa.

Le due reti subite nei primi venti minuti sono state devastanti per i laziali, che hanno reagito blandamente. Il rosso a Terzi non ha modificato più di tanto le cose, tanto che è arrivato anche il terzo gol. Poi la stanchezza e l’inferiorità numerica hanno piegato gli spezzini e i nerazzurri ne hanno approfittato, trovando due reti nell’ultimo quarto d’ora. Un risveglio che, però, è stato tardivo e inutile.

Migliori in campo Granoche (7.5), per i due gol e la voglia che ha messo, e Insigne (6), quantomeno combattivo, anche se le sue giocate stasera sono state sporadiche.

Peggiore in campo Regolanti (5), francobollato dalla difesa di casa e mai al tiro. Nessuna insufficienza da segnalare, invece, nello Spezia.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana