Serie B, risultati 35° giornata 01-05-2021: cadono le prime tre, il Monza ne approfitta; in coda l’Entella saluta la compagnia, il Pescara quasi

Ascoli-Empoli 2-0: l’unica sconfitta stagionale, sempre per 2-0, era giunta alla 6° giornata a Venezia; dopo ventinove risultati positivi di fila, i toscani vengono trafitti a sorpresa da Dionisi e Bajic, ma nessuna delle inseguitrici ne approfitta e così il primo posto rimane saldo a +6 sul Lecce e a +7 sulla Salernitana. I marchigiani, al quarto successo consecutivo, rimangono quintultimi, ma per laa prima volta in stagione possono provare a salvarsi direttamente.

Brescia-Spal 3-1: Bjarnason, Ayé e Jagiello stendono i ferraresi, in gol vanamente con Strefezza, e così i bresciani chiudono sostanzialmente il discorso salvezza potendosi così concentrare sul raggiungimento di un posto nei playoff, distanti solo due punti.

Cosenza-Pescara 3-0: Tremolada e Carretta segnano due gol in meno di dieci minuti e a già alla mezz’ora il trequartista firma la doppietta ponendo fine, di fatto, al match. Gli abruzzesi potrebbero riaprirlo a metà ripresa, ma Machin spreca un rigore facendoselo parare da Falcone. Il Pescara non solo rimane al penultimo posto, ma vede allontanarsi Reggiana (a +5), lo stesso Cosenza (a +6) e anche l’Ascoli (irraggiungibile a +11) e martedì la sfida contro gli emiliani potrebbe essere quella del definitivo saluto alla Serie B. I calabresi, invece, restano in zona playout, ma dovranno ancora lottare con la Reggiana per rimanervi.

Cremonese-Reggina 1-1: buon punto per gli amaranto, che devono rimediare alla rete di Valzania giunta a fine primo parziale riuscendovi a metà ripresa con Rivas; i calabresi restano noni, ma le cadute di Chievo e Spal fanno sì che la zona playoff sia ancora più vicina di prima, ad un solo punto. I lombardi, invece, si allontanano dalla top eight e restano troppo vicini alla zona playout, distante appena 4 punti.

Entella-Vicenza 1-2: i liguri cadono e da oggi sono matematicamente retrocessi; la ventesima sconfitta stagionale viene loro inflitta da due difensori, Valentini e Cappelletti, mentre è inutile il gol del momentaneo 1-1 firmato da Rodriguez; il discorso fatto la Cremonese vale anche per il Vicenza, nella stessa posizione dei grigiorossi.

Frosinone-Pisa 3-1: pesantissima vittoria dei laziali, sempre vicini alla zona playout senza, però, esserne risucchiati, mentre i toscani sembrano dire addio a sogni di promozione vedendosi raggiunti dal Pisa. I gol sono di Parzyszek, Capuano e Maiello, mentre la rete nerazzurra di Marconi riesce solo a pareggiare momentaneamente.

Lecce-Cittadella 1-3: i salentini non hanno mai vinto in casa contro i veneti, ma i due precedenti in B corrispondono ad annate chiuse con la promozione. D’Urso, Rosafio e Proia regalano agli ospiti un successo importantissimo che vale il 6° posto solitario, mentre i salentini, a segno con il solito Coda (capocannoniere con 22 gol), devono rammaricarsi sia per il mancato, e potenzialmente decisivo, allungo sulla Salernitana, sia per l’altrettanto mancata chance di rosicchiare punti all’Empoli.

Reggiana-Pordenone 1-0: grazie ad Ajeti gli emiliani continuano a sperare nell’approdo ai playout, mentre la salvezza diretta sembra ormai irraggiungibile essendo ben 6 i punti da recuperare e solo 9 quelli ancora a disposizione. Sarà fondamentale la sfida esterna di martedì contro il quasi retrocesso Pescara. Rovinosa, invece, la caduta dei friulani, a solo un punto dal quintultimo posto.

Salernitana-Monza 1-3: clamorosa, per quello che è accaduto in questi giorni, la vittoria all'”Arechi” dei brianzoli, in gol con Frattesi e, finalmente, Balotelli, in gol per ben due volte; Gondo pareggia momentaneamente, ma la sua rete è inutile e non è propedeutica al successo che sarebbe valso il sorpasso al Lecce e il raggiungimento del 2° posto, dal quale il Monza è peraltro a soli 3 punti e potrà tentare di raggiungerlo martedì con il pressoché decisivo scontro diretto interno contro il Lecce.

Venezia-Chievo 3-1: il derby veneto viene vinto con merito dai neroverdi, in gol con Crnigoj, Forte su rigore e Di Mariano, mentre ai clivensi non basta Canotto. Il Venezia è sempre 5°, il Chievo rischia di perdere il treno.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

15€ Bonus Benvenuto Scommesse al Deposito

Fastbet

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana