Serie B, risultati 32° giornata 02-04-2022: la Cremonese frena e rischia il sorpasso, il Lecce ne approfitta. Ascoli sorride, tutto invariato in coda

Alessandria-Spal 2-2: Capradossi e Viviani rimontano lo svantaggio iniziale causato dal gol alessandrino di Corazza, ma i padroni di casa vengono salvati da Marconi nel finale. Il pareggio serve a poco ad entrambe: all’Alessandria, che non allunga e rimane ancora vicino alla zona retrocessione, e ai ferraresi, sempre a +7 sulla zona playout.

Ascoli-Pordenone 1-0: Baschirotto segna a ridosso del 90° e, grazie a questo gol, i bianconeri tornano in zona playoff arrivando al 6° posto con 52 punti. I friulani, che ci hanno comunque provato, sono sempre ultimi con 14 punti e attendono solo l’aritmetica.

Cittadella-Ternana 1-2: Donnarumma segna due reti nei finali dei due tempi vanificando il momentaneo 1-1 di Tavernelli e dando agli umbri tre punti utili per continuare a soggiornare tranquillamente a metà classifica con 44 punti, gli stessi di un Cittadella ormai sempre più lontano dai playoff.

Cosenza-Parma 1-3: i ducali espugnano il “San Vito-Marulla” grazie alla doppietta di Bernabé e a Danilo, mentre il rigore di Larrivey è servito solo ad accorciare le distanze. Il Parma va a 42 punti e sale al 13° posto, il Cosenza resta 18° con 24.

Cremonese-Reggina 1-1: i lombardi passano in vantaggio grazie a Ciofani ad inizio ripresa, ma i terzini rovinano tutto, prima Crescenzi facendosi espellere e poi Sernicola tirando giù in area Kupisz e regalando ai calabresi un penalty che Galabinov trasforma. La Cremonese rimane in vetta a quota 60 punti, ma viene avvicinata dal Lecce e tra oggi e domani potrebbe subire il sorpasso di Pisa e Monza; la Reggina, invece, va a 44 e ora può godersi un finale di stagione in discesa.

Lecce-Frosinone 1-0: Coda segna a fine primo tempo una rete che regge per tutto il secondo parziale e consegna, alla fine, tre punti importantissimi ai salentini, saliti al 2° posto, momentaneo, e avvicinatisi alla Cremonese, distante un solo punto. Il Frosinone, invece, non fa passi avanti e resta 8° a 51.

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana