Serie B, probabili formazioni Hellas Verona-Spal: assenze per Pecchia, ma torna Pazzini

La 26^ giornata-5^ del girone di ritorno– del campionato di Serie B si chiude con il posticipo serale del Lunedì, la grande sfida dello stadio “Marcantonio Bentegodi” fra l’Hellas Verona di Fabio Pecchia e la Spal di Leonardo Semplici.

Qui Hellas Verona. La buona notizia è il ritorno di Giampaolo Pazzini, il capocannoniere del campionato rientra dalla squalifica e sarà presente contro i ferraresi-ai quali ha già segnato all’andata. Pecchia predica ottimismo per questo importante e difficile impegno, nonostante il periodo altalenante con la recente perdita della vetta, e i problemi di formazione nei quali il tecnico è costretto ad incorrere: ben 5 indisponibili, Romulo, Siligardi, Gomez, Valoti-autore di una doppietta nella gara di andata-e, di recente, anche la defezione di Pisano, distorsione alla caviglia. Lo schieramento dovrebbe essere un classico 4-2-3-1, in difesa Souprayen a sinistra e Alex Ferrari a destra, al centro dubbio fra Boldor e Bianchetti al fianco di Caracciolo; in mezzo al campo punto fermo Fossati, che dovrebbe essere affiancato da uno dei fratelli Zuculini, dietro al tridente offensivo, composto da Luppi, Zaccagni ed uno fra Bessa e Fares, dietro l’unica punta Pazzini.

Qui Spal. Situazione differente per Semplici, che carica una formazione sulle ali dell’entusiasmo, forte degli ultimi grandi risultati, in ottimo stato di salute mentale e fisica. Classico 3-5-2, in difesa non dovrebbero essere in dubbio Bonifazi, Vicari e Cremonesi, così come Costa e Lazzari sulle corsie laterali e la coppia d’attacco Antenucci-Floccari.

Probabili formazioni.

Hellas Verona, 4-2-3-1: Nicolas; Bianchetti, Caracciolo, Boldor, Souprayen; F. Zuculini, Fossati; Luppi, Bessa, Zaccagni; Pazzini.

Spal, 3-5-2: Meret; Bonifazi, Vicari, Cremonesi; Costa, Arini, Schiattarella, Castagnetti, Lazzari; Antenucci, Floccari.

Un po’ di statistiche.

Hellas reduce, come detto, da una serie di prestazioni al di sotto dei suoi standard: 1 sola vittoria nelle prime 4 gare di campionato e del girone di ritorno e del 2017, 2-0 casalingo sulla Salernitana nella seconda di ritorno. Per il resto 1 pareggio e 2 sconfitte, entrambe 2-0, a Latina alla prima di ritorno e ad Avellino nello scorso turno, questa ultima costò il primato.

Pecchia dovrà spronare un gruppo scivolato momentaneamente al 3° posto-scavalcato anche dal  Benevento, vincente 0-1 a Vercelli. Il lato positivo è che una vittoria in questo match per l’Hellas comporterebbe la riconquista della vetta della classifica, che arriverebbe alla pari con il Frosinone, bloccato sullo 0-0 dal Pisa nel posticipo domenicale.

Come detto invece è un ottimo momento per la Spal, che non perde addirittura dallo scorso 17 Dicembre, 19^ giornata, 3-1 in casa della Pro Vercelli, da allora 6 risultati utili di fila, equamente suddivisi fra vittorie e pareggi. Colpaccio nell’ultimo turno, 0-3 in casa della Virtus Entella.

La gara di andata, lo scorso 20 Settembre, vide l’Hellas espugnare il “Paolo Mazza” con un secco 1-3, doppietta di Valoti intervallata dalla rete di Pazzini, in mezzo anche il gol della bandiera dei padroni di casa con Mora.

Esistono 16 precedenti al “Bentegodi” in B tra i due club, 12 vittorie dei padroni di casa, 3 degli ospiti, 1 pareggio.

Una curiosità: Spal vincente in casa Hellas anche una volta in Serie A, il 20 Aprile 1958, 1-2 –per la cronaca, gli scaligeri chiusero quel campionato da ultimi della classe.

 

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SNAI

5€ Bonus Scommesse alla Registrazione

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato