Serie B, probabili formazioni Carpi-Cesena: assenze importanti per entrambe

Carpi e Cesena si affrontano nel derby del “Cabassi” nella gara domenicale con fischio d’inizio ore 12:30 valevole per la terza giornata del girone di ritorno del campionato di Serie B.

Qui Carpi. Il tecnico Fabrizio Castori dovrà far fronte a diverse assenze di un certo rilievo. Oltre ai già forfait di Concas e Di Gaudio, si unisce alla lista degli indisponibili anche Gagliolo, non allenatosi con costanza in settimana causa problemi familiari. Sarà assente, nonostante il recupero, anche il portiere titolare Colombi, rimpiazzato dal secondo, il croato Belec.

Difesa a quattro con Romagnoli e Poli centrali e Struna e Letizia terzini. Centrocampo sempre a quattro con al centro il capitano Bianco e probabilmente MBaye, mentre come esterno destro probabile impiego di Jelenic ed a sinistra Fedato favorito su Bifulco. Là davanti Lollo farà da spalla a Lasagna, ma con il figliol prodigo Mbakogu pronto a subentrare a partita in corso per questo suo debutto-bis con la maglia del Carpi.

 Qui Cesena. Qualche problema anche per Camplone, che non convoca neppure il portiere Agazzi, ancora infortunato, mentre l’ex di turno Crimi-in prestito ai romagnoli ma ancora di proprietà del Carpi-con tutta probabilità non scenderà in campo a causa del “gentleman agreement” stabilito dalla società al momento della sua cessione. Potrebbe invece subentrare a gara in corso l’altro nuovo arrivato Donkor. La formazione dovrebbe essere un solito 3-5-2 con la dietro Perticone, Rigione e Ligi, in mediana appunto centrali in dubbio, mentre gli esterni salvo cambiamenti saranno Balzano e Renzetti. La davanti invece avremo Ciano e Cocco.

Un po’ di statistiche. I padroni di casa sono reduci dalla bruciante sconfitta 3-0 in campionato in casa della debuttante rivelazione Benevento, non vincono da 4 giornate e l’ultima vittoria casalinga risale addirittura al 26 Novembre, 2-0 al Cittadella.

 I romagnoli nella scorsa giornata hanno pareggiato 2-2 in casa in una sfida tutta ‘bianconera’ contro l’Ascoli, ma sono reduci dalla bella prestazione nel quarto di finale di Coppa Italia, gara secca in casa della Roma, prestazione brillante nonostante la sconfitta, arrivata di misura, 2-1, e solo con un calcio di rigore al 96’-realizzato dall’immarcescibile Francesco Totti.

La gara di andata al “Manuzzi” aprì la terza giornata del campionato, e fu vinta 1-0 dai padroni di casa- allora allenati da Massimo Drago- gol partita di Milan Djuric in extremis.

L’ultima sfida al “Cabassi” tra i due club risale al campionato cadetto 2013/2014, era curiosamente anche allora Febbraio, la quinta di ritorno, Cesena corsaro in casa del Carpi, 1-2 il risultato finale.

 

Salvatore Sabato

Informazioni sull'autore
Laureando in chimica industriale. Da sempre devoto alla cultura e al sapere. In generale, sapere, qualunque cosa, ritengo sia sempre importante. Una grande passione per il giornalismo. Anche - ma non solo - sportivo. Fiero di collaborare ormai da tempo a questo progetto.
Tutti i post di Salvatore Sabato