Serie B, probabili formazioni Benevento-Carpi: Ciciretti e Lasagna partono dalla panchina

Stasera al “Vigorito” si concluderà finalmente questo estenuante ed appassionante torneo di Serie B: il Benevento e il Carpi si giocheranno un’intera stagione in 90 minuti. Non scenderanno in campo 22 giocatori, ma un più alto numero di sogni, ambizioni, sacrifici fatti e progetti realizzati e da realizzare. Da una parte c’è una squadra che non ambiva alla A, ma ha iniziato a correre presto e non si è più fermata; dall’altra parte, invece, c’è una compagine retrocessa immeritatamente solo 12 mesi fa che voleva riscattarsi e che si è guadagnata questo traguardo a suon di miracoli durante i playoff. Al Benevento basta anche un pari per passare il turno, ma agli ospiti serve solo vincere.

Benevento e Carpi meriterebbero entrambe la promozione, ma il calcio, a volte, è crudele. I primi hanno finora offerto prestazioni aggressive e con sprazzi di bel calcio e hanno messo in fila squadre sulla carta più attrezzate come Spezia e Perugia; gli emiliani, invece, hanno giocato meno bene, ma hanno mostrato attributi impressionanti e hanno vinto in maniera a dir poco eroica, vincendo trasferte proibitive come quelle di Cittadella e Frosinone, partendo sempre da sfavoriti per via della posizione di classifica e, nel caso delle sfide contro i ciociari, anche con l’uomo in meno (se non due) per larghi tratti delle partite.

Per quanto riguarda gli schieramenti, il Benevento sarà privo degli squalificati Melara e Falco, che saranno rilevati rispettivamente da Cissé, schierato sull’out di destra, e Puscas, che agirà come trequartista; in avanti l’unica punta sarà Ceravolo, ma se Baroni decidesse di schierare Ciciretti, la punta calabrese verrebbe affiancata da Cissé e il fantasista romano andrebbe a fare la mezzala sinistra e Puscas giocherebbe a destra. A sinistra dovrebbe giocare Eramo, a meno del cambio di modulo descritto prima, e in mediana sia Chibsah che Viola sono sicuri del posto. In difesa si vedrà il consueto quartetto formato da Venuti, Camporese, Lucioni e Lopez. Cragno, infine, giocherà tra i pali.

Il Carpi recupera Castori, che tornerà a dirigere i suoi dalla panchina dopo la squalifica, Struna, che riprenderà il suo posto in difesa sulla destra, e Sabbione, che dovrebbe giocare a centrocampo; in mezzo giocheranno Romagnoli e Poli e a sinistra si vedrà Letizia. In mediana giocheranno Bianco e uno tra Mbaye e Sabbione e sugli esterni ci saranno Concas o Jelenic a destra e Di Gaudio a sinistra; Lollo agirà come trequartista a supporto dell’unica punta Mbakogu. Lasagna, non al meglio, partirà dalla panchina per entrare durante la ripresa in quella che sarà la sua ultima partita con la casacca biancorossa prima di trasferirsi all’Udinese.

Carpi (4-4-1-1): Belec; Struna Romagnoli Poli Letizia; Jelenic Mbaye Bianco Di Gaudio; Lollo; Mbakogu. All.: Castori

Benevento (4-2-3-1): Cragno; Venuti Camporese Lucioni Lopez; Chibsah Viola; Cissé Puscas Eramo; Ceravolo. All.: Baroni

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 33 anni, quasi 34, e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureato in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana