Serie A 2017-2018, amarcord 3° giornata: Inter e Juventus a braccetto, Lazio da sballo, crollo Milan

Una terza giornata esplosiva che sancisce definitivamente che l’Inter può lottare per lo scudetto. Il 2-0 sulla Spal proietta i nerazzurri a punteggio pieno assieme a Napoli e Juventus, il Milan crolla 4-1 sotto i colpi di Immobile e Luis Alberto, la Fiorentina si rilancia e rifila una manita al Verona. Ecco, nel dettaglio, i top e i flop di giornata

CLASSIFICA TOP

IMMOBILE

Ei fu siccome Immobile. Ciro annichilisce il Milan con una tripletta da favola e spegne sul nascere le ambizioni di un Milan troppo brutto per essere vero. Il secondo gol è un capolavoro balistico di rara bellezza, con un Ciro così tutto è possibile.

INTER

Icardi e Perisic regolano la Spal e lanciano l’Inter in vetta a punteggio pieno dopo 3 giornate. Il gioco espresso non è stato entusiasmante, ma è comunque bastato per portare a casa i tre punti. Il gol di Perisic è un inno al calcio, i tifosi dell’Inter possono sognare a occhi aperti.

FIORENTINA

Dopo la partenza shock da due sconfitte in due partite, i tifosi della Viola prospettavano una stagione da incubo. Il 5-0 rifilato al Verona è un toccasana e rilancia le ambizioni della Fiorentina, che adesso possono sperare in un’annata da protagonista a sorpresa.

Fonte immagine: Corrieredellosport.it

CLASSIFICA FLOP

VERONA

Un punto in tre partite per la squadra di Pecchia, zero gol fatto e 8 subiti. Diciamo che poteva andare meglio. C’è tutto il tempo per recuperare, a patto che la difesa smetta di essere un colabrodo. Herteaux e Souprayen imbarazzanti, a gennaio bisognerà intervenire sul mercato.

MILAN

4 gol in 10 minuti è un passivo quasi imbarazzante per una squadra da 300 milioni di euro che aveva vinto tutte le partite disputate fin qui. Un crollo vertiginoso e preoccupante che fa riflettere sulle reali qualità di questa squadra. Montella dovrà lavorare ancora molto.

GENOA

Partenza horror anche per il Genoa, un punto in 3 partite e 5 gol subiti. Lapadula abbandona il campo per infortunio, Bertolacci si fa espellere e lascia la squadra in 10, Juric sbaglia i cambi, Taarabt sfiora il gol in più occasioni. Una domenica da dimenticare insomma. E domenica arriva la Lazio.