Scoppia lo scandalo voti truccati al Fifa the Best 2019: Nicaragua, Sudan e Egitto contro la Fifa e Messi

Calano le ombre sul Fifa the Best Player 2019, premio assegnato negli scorsi giorni a Lionel Messi. Stando a quanto riportato dai rappresentanti di tre nazioni (Nicaragua, Sudan, Egitto) le votazioni che l’hanno visto trionfare su Virgil Van Dijk e Cristiano Ronaldo sono state falsate. 

A farsi principali portavoce di questo nuovo scandalo che coinvolge il calcio sono Juan Barrera, Zdravko Lugarusic e i due rappresentanti della Federazione Calcistica Egiziana, Shawky Gharib e Ahmed Elmohamady. Il capitano della nazionale centro-americana ha affermato di non aver mai ricevuto l’email utile alla votazione. Pertanto, la sua preferenza per Messi non risulta veritiera.

Contemporaneamente, il ct del Sudan ha dimostrato (anche attraverso delle foto pubblicate su Twitter) di aver optato per il trio formato da Manè, Salah e Mbappè. Al contrario, la Fifa aveva riportato dei voti differenti (Messi, Van Dijk, Manè).
 
Infine, il ct dell’U23 egiziana e il capitano della Nazionale Maggiore hanno evidenziato l’assenza delle proprie preferenze rivolte al loro connazionale, ora punta di diamante del Liverpool. Ad oggi tre indizi risultano contro Messi e non resta che attendere ulteriori dettagli. La sensazione è che si possa piombare in un caso simile a quello dei Mondiali 2020, la cui organizzazione è stata affidata al Qatar.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus