Scandalo corruzioni Fifa: tutto sugli arrestati e gli indagati

Scandalo corruzioni Fifa, indagine dell’Fbi: sette dirigenti in manette, due sono vicepresidenti

Il termine Fifa, oggi, assume il significato di paura. Trema, infatti, il massimo organo del calcio mondiale, corrotto da tempo immemore e sconvolto, ancora una volta, dopo una vicenda che con l’erba del terreno di gioco ha ben poco a che vedere.

Per la precisione sono 14 le persone indagate (nove funzionari dell’organo di governo del calcio mondiale e cinque uomini al vertice) di cui sette sono state arrestate. Quello che fa scalpore, però, è il fatto che sono tutti dei pezzi grossi della federazione, tutti accusati di reati gravissimi.

Ricostruiamo, allora, quanto è accaduto nella giornata di ieri, cercando di spiegare al meglio la cronaca, le accuse e tutti i protagonisti.

Scandalo corruzioni Fifa: la cronaca di quel folle 27 Maggio 2015

E’ da poco sorta l’alba in Svizzera, a Zurigo, quando le forze dell’ordine locali, su mandato dell’Fbi, si presentano al Baur au Lac, l’albergo di lusso sede del Congresso annuale della Fifa. In abiti borghesi, la polizia chiede alla reception le chiavi delle stanze di sette dirigenti e si precipita nelle loro stanze. Arrivano gli arresti: in un’azione frenetica e sconvolgente il calcio trema. E’ una vera e propria retata quella messa a segno, la quale ricorda vagamente quelle della cattura dei mafiosi.

Con il passare delle ore tutto si fa più chiaro: l’indagine è stata svolta dall’Fbi e, secondo le ultime fonti, pare sia incominciata almeno 4 anni fa. Tutti gli arrestati sono stati fatti uscire dall’albergo coperti da un telone bianco in modo tale da non renderli riconoscibili o visibili al pubblico: resteranno in carcere in Svizzera per un lasso di tempo ancora tutto da definire, poi verranno espatriati.

Scandalo corruzioni Fifa: Le ragioni dell’accusa

Quello che colpisce, però, è quanto viene pronunciato dal procuratore generale Loretta Lynch.

In un comunicato, infatti, si parla di un’inchiesta che riguarda “due generazioni di funzionari del calcio” i quali avrebbero “abusato della loro posizione” per intascare “milioni e milioni di dollari in tangenti e bustarelle“. Un lasso di tempo incredibilmente lungo, quindi, che dovrebbe andare dal 1991 ad oggi: 24 anni di malfatti.

Questo tipo di corruzione, prosegue la Lynch, “avrebbe danneggiato profondamente tutto il mondo del calcio, dalle leghe giovanili ai Paesi in via di sviluppo” che avrebbero potuto godere dei benefici delle entrate prodotte dai diritti commerciarli.

Sulla vicenda è intervenuto anche James Comey, direttore dell’Fbi, sottolineando come la fascia maggiormente colpita, però, sia ovviamente quella dei tifosi “il cui amore per il calcio rende preziosi questi diritti.

Comey, inoltre, ha posto l’accento sulle modalità con le quali questi personaggi si sarebbero arricchiti, ossia tramite “Pagamenti segreti e illeciti, tangenti e mazzette“, che sarebbero diventate “il modo di fare affari nella Fifa“. Le cifre in ballo in questo scandalo destinato a passare alla storia, infatti, parlano di oltre 100 milioni di dollari.

Su un binario parallelo rispetto a questa indagine, le autorità svizzere hanno avviato un’ulteriore inchiesta separata riguardo una presunta gestione illecita, che sarebbe caratterizzata da un riciclaggio di denaro, nell’assegnazione dei Mondiali di Russia 2018 e Qatar 2022.

Scandalo corruzioni Fifa: La posizione di Blatter

Joseph Blatter

Nel corso di tutta l’interminabile giornata di ieri sono susseguite voci diverse e contrastanti riguardo la posizione di Joseph Blatter, attuale presidente della Fifa, in questa vicenda.

Dapprima il suo nome era stato inserito tra quello degli arrestati, fatto abbastanza improbabile in quanto lo svizzero non risiedeva a Baur au Lac ieri notte. Questa voce, infatti, viene subito smentita; ne circola, poi, un’altra, più verosimile, secondo la quale Blatter sarebbe solo e soltanto indagato, come è normale che sia dopo che l’organo di cui è presidente viene sconvolto da questo caos. Nella serata di oggi, però, questa ultim’ora viene anch’essa smentita.

Joseph Blatter, quindi, al momento non risulta indagato. In futuro, però, non sono da escludersi a priori suoi inserimenti nell’elenco dei colpevoli.

Scandalo corruzioni Fifa: Nomi, ruolo e volti degli arrestati

Jack WarnerJack Warner, arrestato: ex vicepresidente Fifa e membro esecutivo, presidente Concacaf, presidente Cfu e speciali adviser della Federazione calcio di Trinidad e Tobago. È indagato. (Afp)

 

 

 

Jeffrey WebbJeffrey Webb, arrestato: vicepresidente della Fifa e membro del comitato esecutivo, presidente Concacaf e dell’Associazione calcio delle Isole Cayman e membro del comitato esecutivo della Caribbean Football Union (Reuters)

 

 

 

Eugenio FigueredoEugenio Figueredo, arrestato: vicepresidente Fifa vice e membro del comitato esecutivo. Ex presidente Conmebol e presidente Della Federazione dell’Uruguay (Epa)

 

Eduardo LiEduardo Li, arrestato: membro del comitato esecutivo Fifa e Concacaf, presidente della Federazione della Costa Rica (Epa)

 

 

José Maria MarinJosé Maria Marin, arrestato: ex presidente della Federazione brasiliana, attuale membro del comitato Fifa per i tornei olimpici (Getty)

 

 

Rafael EsquivelRafael Esquivel, arrestato: membro del comitato esecutivo CONMEBOL e presidente della Federazione del Venezuela (Afp)

 

 

 

 

 

Francesco Bergamaschi

Seguici su Telegram

Rimani aggiornato sulle ultime novità, i Pronostici Scommesse e i migliori Bonus Bookmaker.

I migliori Bookmaker

I migliori siti di Scommesse in Italia

Caratteristiche:
Scommesse e Casinò
BONUS FINO A 1.315€

Puoi giocare solo se maggiorenne. Il gioco può causare dipendenza patologica.

Caratteristiche:
Bonus Sport
15€ FREE

+ FINO a 300€ di BONUS sul PRIMO DEPOSITO

Caratteristiche:
Fino a 500€ Bonus Sport
+250€ Play Bonus Slot al primo deposito

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Informati su Probabilità di Vincita

Caratteristiche:
Offerta di Benvenuto
Bonus fino a 260€

+ 30 Free Spin su Book of Kings

IL GIOCO È RISERVATO AI MAGGIORENNI E PUÒ CREARE DIPENDENZA PATOLOGICA.

Caratteristiche:
5€ SENZA DEPOSITO
+ Bonus Benvenuto fino a 300€

Il gioco è vietato ai minori di 18 anni e può causare dipendenza patologica. Probabilità di vincita sul sito ADM.

Scopri tutti i Bookmakers
Copyright © 2011 - 2024 - stadiosport.it è un sito di proprietà di Seowebbs Srl - REA: LE 278983
P. IVA 04278590759 Testata giornalistica iscritta al Tribunale di Lecce N.12/2016
Tutti i diritti riservati. Le informazioni contenute su stadiosport.it non possono essere pubblicate, diffuse, riscritte o ridistribuite senza previa autorizzazione scritta di stadiosport.it