SBK, Melandri: “Spero che ad Assen gli aggiornamenti ci diano una marcia in più”

Domani prenderà il via ad Assen il weekend del quarto appuntamento della stagione 2017 della SBK. La Ducati è chiamata a confermare i progressi visti ad Aragon, dove Davies è riuscito a trionfare in Gara-2 e Melandri, una volta di più, ha mostrato di essere molto vicino ai big della categoria.

Marco Melandri, Ducati, quarto nel Mondiale SBK con 81 punti (foto da: ultimatemotorcycling.com)

Proprio il ravennate ha rilasciato un’intervista a Motorsport.com, dalla quale emerge molta fiducia in vista della prova in terra olandese: “Sono entusiasta di tornare in pista, specialmente perché penso che abbiamo fatto progressi nei test post-gara ad Aragon” – esordisce Macho – “In questo senso, il round di Assen rappresenta un’altra opportunità di valutare gli aggiornamenti che in Spagna hanno funzionato davvero bene. Il tracciato è completamente diverso e costituirà un test importante, ma in ogni caso sono fiducioso che abbiamo compiuto un passo in avanti“.

Negli ultimi due anni abbiamo ottenuto buoni risultati ad Assen” – prosegue Melandri – “Nel 2016 avevamo un ottimo passo sull’asciutto, ma il meteo qui è sempre un’incognita ed abbiamo sbagliato strategia in regime di flag-to-flag. Comunque abbiamo imparato anche da quella lezione, e vogliamo ricominciare da dove avevamo lasciato ad Aragon“.

Assen è un circuito che mi piace tanto, anche se era meglio con la vecchia configurazione. In SBK non ci ho mai vinto” – conclude il pilota Ducati – “E’ una prova molto importante per noi, visto che si tratta di una pista molto diversa da quella sulle quali abbiamo corso finora, con tante curve veloci. Io mi sento a posto e sono riuscito ad allenarmi bene. Spero solo non piova, perchè si tratta sempre di una situazione molto insidiosa“.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo