SBK, Chaz Davies ringrazia tutti dopo lo spavento di Misano

Abbiamo ancora tutti negli occhi il brutto incidente di Chaz Davies sabato a Misano Adriatico, durante Gara-1 del Gran Premio della Riviera di Rimini. Il pilota Ducati, al comando della gara, scivola alla curva del Carro nel corso dell’ultimo giro e viene centrato dalla Kawasaki di Jonathan Rea, che non può fare assolutamente nulla per evitarlo.

Un fotogramma impressionante dell’incidente di sabato a Misano tra Davies e Rea (foto da: lerepairedesmotards.com)

Una dinamica drammatica che, fortunatamente, costa a Davies ‘solo’ la frattura della vertebra L3, saltando Gara-2 ma potendo già tornare a Laguna Seca, nel prossimo appuntamento in calendario. “Senza dubbio è stato un incidente sfortunato quello che mi è capitato a Misano, ma in assoluto uno dei piu pericolosi della mia carriera” – ha sottolineato l’inglese in una lettera postata su Instagram – “Di certo, ho sentito tutti i 235 kg della moto più quelli del pilota, lanciati sulla mia schiena. Mi sento estremamente fortunato per essere tornato a casa 48 ore dopo senza ferite più gravi. L’adrenalina e il cuore ti dicono di tornare in moto, ma dopo qualche passo e un tentativo di risalire in sella mi sono accorto che non riuscivo a respirare. Vedevo le stelle e il mio busto sembrava esser stato schiacciato“.

Johnny non avrebbe potuto fare nulla di diverso, a parte forse chiudere un po’ il gas e darmi un secondo o 2 di vantaggio. A parte gli scherzi, grazie a Jonathan per essersi preoccupato per me” – continua la lettera di Chaz – “La mia condizione è relativamente tranquilla adesso. Questa è la prova che indossare la migliore attrezzatura funziona e devo tutto alla mia tuta e al mio casco per avermi tenuto tutto intero. Grazie al Centro Medico del circuito di Misano, all’Ospedale di Rimini e al Dottor Catani, grazie per avermi visitato e per esservi presi cura di me“.

Grazie alla mia compagna Hattie e la mia famiglia Aruba.it racing/Ducati per aver fatto di tutto per essersi assicurati del fatto che io avessi a disposizione tutto il necessario per iniziare immediatamente il processo di guarigione” – conclude Davies – “Grazie a tutti i sostenitori al circuito e a tutti quelli che hanno inviato auguri di una pronta guarigione attraverso i social media! Ci vediamo in pista!“.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo