Sampdoria-Juventus, Allegri: “Abbiamo bisogno di punti per il quarto posto. Dybala sta bene ed è tranquillo”

L’allenatore della Juventus Massimiliano Allegri ha parlato in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Sampdoria. Il tecnico bianconero vuole continuare a raccogliere punti in chiave quarto posto.

Domani alle ore 18:00 la Juventus sarà di scena a Marassi dove affronterà la Sampdoria nella partita valevole per la ventinovesima giornata di Serie A.

I blucerchiati vengono da una brutta sconfitta contro l’Udinese e la zona retrocessione dista solo quattro punti ora, mentre i bianconeri arrivano dal successo di misura contro lo Spezia che ha permesso di allungare sulle inseguitrici di sei lunghezze.

Come contro lo Spezia, anche la partita con la Sampdoria che va a caccia di punti salvezza non sarà facile e lo sa bene anche Massimiliano Allegri che quest’oggi ha presentato il match in conferenza stampa. Il tecnico bianconero ha messo in guardia i suoi riguardo il momento del club blucerchiato: “Arriva nel momento decisivo della stagione anche se mancano ancora due mesi. Prima della sosta c’è una settimana intensa e speriamo divertente e molto piacevole. Domani abbiamo la Sampdoria che in casa ha fatto due vittorie e 6 gol fatti senza subirne. Domani dobbiamo essere pronti come approccio perché loro ci aggrediranno in uno stadio pieno. Abbiamo bisogno di punti per il quarto posto e servirà farsi trovare pronti”.

Riguardo la formazione che scenderà in campo domani, Allegri ha ancora dei dubbi da sciogliere, rivelando come stia iniziando a recuperare giocatori. Il tecnico livornese ha affermato come domani ritorneranno tra i convocati Alex Sandro, De Sciglio e Cuadrado, mentre Chiellini dovrebbe tornare a disposizione per la partita di Champions League contro il Villarreal.

Stessa possibilità anche per Paulo Dybala con Allegri che ha dichiarato come il recupero stia procedendo per il meglio ed anche Bonucci potrebbe rientrare per la sfida col Villarreal. Ma Allegri pensa solo alla Sampdoria e non guarda oltre, anche a livello di classifica: “Il nostro obiettivo è entrare tra le prime quattro, poi terzo o quarto cambia poco. Lavoriamo per questo, bisogna continuare perché è ancora lunga, ci sono tanti punti a disposizione e veniamo da tante partite. Domani serve una partita pesante dove bisogna uscire con un risultato positivo per continuare la striscia positiva e soprattutto consolidare il quarto posto”.

Chi sta giocando spesso invece è Vlahovic che è sempre partito titolare da quando è arrivato alla Juventus. Allegri ha ribadito di essere soddisfatto di lui, affermando come giocare nella Juventus non è facile e dove ogni singolo pallone pesa molto di più. Il tecnico bianconero ha dichiarato di aver parlato con l’attaccante serbo per aiutarlo a migliorare, affermando come debba giocare in maniera più pulita per sprecare meno energie e alzare la sua qualità tecnica. Allegri non ha fatto sapere se riposerà o meno e solo domani scioglierà le ultime riserve.

La partita di domani è complicata, con Allegri che ha sottolineato come vincere a Genova non è mai facile, sia contro il Genoa che contro la Sampdoria. Il tecnico bianconero si aspetta una gara difficile: “Vincere a Genova è sempre complicato, sia col Genoa e con la Samp. Per l’ambiente, i tifosi. La Samp quando gioca in casa è un’altra squadra e lo dimostrano i risultati. Ci dobbiamo aspettare una partita complicata e noi dobbiamo restare in partita. Serve essere bravi e soprattutto avere carattere, voglia e l’orgoglio di portare a casa la partita”.

Giovedì avrebbe dovuto avere luogo l’incontro tra l’entourage di Dybala e la Juventus per il rinnovo di contratto. L’incontro alla fine è stato spostato alla sosta di Marzo e ciò non ha fatto altro che alimentare le voci di un addio della Joya, con l’Inter pronta all’assalto. Allegri, tuttavia, non si è voluto sbilanciare sull’argomento, rivelando però come Dybala sia tranquillo: “Paulo lo vedo sereno e tranquillo. Dire cosa ha bisogno di qualcuno è un’offesa anche per lui. Ora deve pensare a ritrovare una buona condizione e si sta impegnando tanto per mettersi a disposizione. Io ho bisogno di Paulo e la squadra ha bisogno di lui, perché è un giocatore tecnico che ci dà qualità. Per la fine della stagione ho bisogno di tutti. Speriamo di recuperarlo per mercoledi”.

Danilo Servadei

Informazioni sull'autore
Laureando in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista con la passione per il calcio estero e l'amore per quello giapponese e asiatico
Tutti i post di Danilo Servadei