Sampdoria: contestazione dei tifosi contro Ferrero ed intervento della Digos

Non è iniziata nel migliore dei modi la stagione 2019/2020 per la Sampdoria, reduce da due sconfitte consecutive in campionato. Le scarse prestazioni offerte in campo e la poco esaltante campagna acquisti compiuta in estate ha iniziato a creare malcontento nell’animo dei tifosi blucerchiati. Addirittura, alcuni di questi si sono resi protagonisti di un blitz di protesta, poi sanato dalla Digos, nei confronti del presidente Ferrero. 

Il tutto è accaduto nella giornata di ieri, venerdi 6 settembre, all’ora di pranzo. “Er Viperetta” si trovava in un ristorante di via Brigate Bisagno quando un gruppo di sostenitori (o presunti tali) ha provato ad assalirlo. Fortunatamente, il contatto tra le parti non è avvenuto in virtù della presenza delle forze delle ordine, già in precedenza messe a disposizione del presidente blucerchiato per via del clima ostile ormai creatosi attorno alla sua figura.

In seguito all’accaduto, lo stesso Ferrero ha sporto denuncia presso la vicina Questura. Data la costanza dei tentativi di aggressione, ha chiesto che vengano individuati gli autori del gesto e che si proceda all’applicazione delle normative di sicurezza riguardanti lo sport. Con la vendita della Sampdoria sempre più vicina, Massimo Ferrero sembra aver perso il sostegno della piazza in favore di Gianluca Vialli,