Roma-Pescara 3-2, voti e pagelle: Dzeko fa 12, Caprari che serata!

Finisce 3-2 il posticipo domenicale della 14°giornata di Serie A. I giallorossi raggiungono il Milan al secondo posto e soprattutto si avvicinano alla capolista Juventus, ritornata a -4 dopo la sconfitta di Genova.

La Roma aveva un solo risultato a disposizione per non buttare al vento le buone notizie arrivate nel pomeriggio da Genova. Dopo 10 minuti i giallorossi sono già avanti di due reti grazie alla doppietta personale di Dzeko e la partita sembra essere tutta in discesa per la Roma. Che però sembra accontentarsi troppo presto del doppio vantaggio e il Pescara ne approfitta per riaprire il match.

roma-pescara.jpg

Nella ripresa il gol di Memushaj mette in ansia la tremolante difesa giallorossa, almeno fino al rigore conquistato e trasformato da Diego Perotti. Sembra nuovamente una fase della gara in cui la Roma può riprendere in mano le redini della partita e chiuderla definitivamente. Ma il Pescara di Oddo non si arrende e al 73′ Caprari colpisce i suoi ex compagni con un bel gol alla distanza. Finale più palpitante del previsto con gli abruzzesi che sfiorano un pareggio che avrebbe avuto dell’incredibile, ma il fischio finale fa tirare un sospiro si sollievo a tutto l’Olimpico. Serata da horror per entrambe le difese.

ROMA

I MIGLIORI

SZCZESNY – 7: Sembrava una partita da spettatore per il polacco finché non gli sono piovuti palloni in area a destra e a manca. Incolpevole su entrambi i gol, fa una parata di piede su Pepe che nessuno capisce come sia riuscito a fare. Concede la replica su Verre. Non riesce mai a godersi 90 minuti di tranquillità.

TOTTI – 6.5: Gli bastano venti minuti per dipingere calcio. Gioca a memoria.

PEROTTI – 7.5: Due assist perfetti per Dzeko (uno trasformato in rete dal bosniaco) un rigore procurato e segnato. Umilia costantemente Zampano nel confronto diretto; Diego è in formissima e la Roma se lo gode.

Edin Dzeko
Edin Dzeko

DZEKO – 7.5: Il capocannoniere della Serie A fa 12 e si porta provvisoriamente in vetta solitaria. Dopo 10 minuti segna due reti e vede il Paradiso, pensando a quanti ne potrebbe segnare in 90. Poi i suoi difensori lo riportano sulla Terra.

I PEGGIORI

BRUNO PERES – 4.5: Altra partita disastrosa per l’ex granata. Non riesce ad aggredire la partita come vorrebbe e mostra limiti enormi in fase difensiva. Su quella fascia un tempo c’era il Pendolino Cafu e il pubblico romanista ha ragione a fischiarlo.

EMERSON PALMIERI – 4.5: Il Pescara nella ripresa fa quel che vuole dalle sue parti. La Roma in vista del terzetto Lazio-Milan-Juventus non vede l’ora di recuperare Mario Rui.

GERSON – 5: Spalletti gli concede un’occasione d’oro contro un avversario che non è nemmeno dei più irresistibili. La spreca. Sembra essere troppo lento e acerbo per il nostro Campionato, ma l’età è sicuramente dalla sua. Al minuto 72 lascia il posto al capitano e dai suoi piedi sì che si produce calcio. 

PESCARA

I MIGLIORI

MEMUSHAJ – 6.5: Cresce con il passare dei minuti e riapre il match con il bel destro angolato del 2-1. Quasi non gli sembra vero di trovarsi davanti ai ritmi lentissimi di Gerson ed è abile a tener sempre palla.

PEPE – 6.5: Sta sempre dove meno te lo aspetti. E i difensori giallorossi se lo perdono costantemente. Sfortuna per lui che Szczesny gli para un gol praticamente già fatto.

CAPRARI – 6.5: Entra in campo dopo 5 minuti e sfodera una gran bella prestazione contro il suo passato. Il gol subito dall’ex è ormai una costante in casa giallorossa. E fa passare un brutto quarto d’ora finale alla Roma.

I PEGGIORI

BIRAGHI – 4.5: Perde tutti i duelli fisici con Dzeko.

ZUPARIC – 4.5: Si perde Perotti sul cross che porta al secondo gol di Dzeko. Sbaglia anche tutto il resto. Serataccia per lui e per tutti i suoi compagni di reparto.

TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): Szczesny 7; Bruno Peres 4.5; Rudiger 5.5; Fazio 5.5; Emerson Palmieri 4.5; Gerson 5 (dal 27′ st Totti 6.5); Strootman 6.5; Salah 5.5 (dal 46′ st Vermaelen sv); Nainggolan 6.5 (dal 19′ st De Rossi 6); Perotti 7.5; Dzeko 7.5. All: Spalletti 6.

PESCARA (3-4-2-1): Bizzarri 6; Vitturini 5 (dal 1′ st Verre 6); Zuparic 4.5; Biraghi 4.5; Zampano 5; Memushaj 6.5; Brugman 5.5; Crescenzi 6; Benali 6 (dal 33′ st Critante sv); Pepe 6.5; Bahebeck sv (dal 5′ pt Caprari 6.5) All: Oddo 6.5.

Arbitro: Irrati 6.
Reti: 7′ e 10′ pt Dzeko, 15′ st Memushaj, 25′ st Perotti (rig), 29′ st Caprari.
Ammoniti: Biraghi, Zuparic, Caprari (P)
Nainggolan, Emerson Plamieri, Rudiger (R)