Roma: Pellegrini colpito alla testa da un oggetto lanciato dagli spalti contro il Basaksehir

Attimi di paura per Lorenzo Pellegrini durante la vittoriosa trasferta giallorossa ai danni dell’Istanbul Basaksehir. 

Siamo al 53’ della ripresa e la Roma è in vantaggio per 0-3, grazie alle reti di Veretout, su rigore, di Kluivert e di Dzeko, quando momenti di apprensione vengono respirati allo Stadio Fatih Terim.

Lorenzo Pellegrini si dirige verso la bandierina del calcio dell’angolo per battere il corner, ma all’improvviso si porta le mani al volto.

Un oggetto contundente, una monetina o, più probabilmente, un accendino lo ha colpito. Inizia a sanguinare. 

L’esatto istante dell’impatto dell’oggetto sulla fronte del giocatore.

L’arbitro, il signor Hategan, richiamato da Diawara, corre a verificare le condizioni del centrocampista giallorosso invitandolo ad uscire dal campo per farsi medicare e per cambiare la maglia di gioco ormai insaguinata.

Durante la momentanea sospensione della gara, l’arbitro ha fatto fare un annuncio allo speaker invitando i supporter a non continuare con il lancio di oggetti in campo, pena la vittoria a tavolino per la Roma. Non che sarebbe cambiato granché.

Curato prontamente dallo staff medico della Roma, Pellegrini rientra con un vistoso turbante sulla testa tra gli applausi dei circa 600 supporter giallorossi giunti in Turchia, ma anche tra quelli dei tifosi turchi. 

Un bel momento di fair play.

Fortunatamente Pellegrini non ha avuto altri problemi alla testa. Tutto è bene quel che finisce bene.

Le conseguenze- Per l’Istanbul Basaksehir è in vista una multa, probabilmente piuttosto salata, o una squalifica del campo.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Roberto Gentili

Informazioni sull'autore
Cresciuto a pane, calcio e sport.
Tutti i post di Roberto Gentili