Ricorsi respinti: Bologna-Inter e Atalanta-Torino saranno disputate il 27 aprile e l’11 maggio

Serie A, respinti i ricorsi di Inter e Atalanta: i recuperi, rispettivamente contro Bologna e Torino, si disputeranno il 27 aprile e l’11 maggio, come previsto dalla Lega Calcio.

Ricorsi respinti: il Collegio di Garanzia del Coni, terzo grado della Giustizia Sportiva, ha confermato che Bologna-Inter e Atalanta-Torino, gare della ventesima giornata di Serie A, rinviate la scorsa Epifania per via della recrudiscenza della pandemia, dovranno regolarmente disputarsi.

Le date sono quelle decise qualche settimana fa, ovvero: 27 aprile e 11 maggio prossimi. Respinte così le richieste, avanzate da Inter e Atalanta, di vedersi riconoscere la vittoria a tavolino. Motivo: le due squadre avversarie, che non si presentarono sul campo entro i termini previsti dal regolamento, furono bloccate da un provvedimento ostativo delle rispettive ASL territoriali, giudicati dalla Lega Calcio quali impedimenti di forza maggiore, dunque inderogabili.

Serie A 2021-2022

L’Atalanta, ma soprattutto l’Inter, dovranno dunque sudarsi i tre punti sul campo. Se la squadra di Gasperini ha perso terreno dalla zona Champions, tanto da considerare l’Europa League quale porta principale per raggiungere la massima competizione europea, la gara contro il Bologna assume un’importanza capitale per l’Inter.

I nerazzurri di Inzaghi si trovano coinvolti in piena zona Scudetto, e solo due punti li separano dai cugini rossoneri del Milan, attualmente in vetta al campionato. Vincere in terra emiliana il prossimo 27 aprile, potrebbe voler dire mettere una seria ipoteca sul ventesimo Scudetto (che vale la seconda stella).

I meneghini, dopo aver presentato ricorso presso tutti i gradi di giustizia sportiva, devono accettarne il verdetto definitivo. Queste ultime sette partite di campionato saranno fondamentali per riconfermarsi campioni.