Real Madrid eliminato dalla Copa del Rey da una squadra di Serie C! Zidane a rischio esonero

A volte, anche i giganti cadono e, quando succede, il boato prodotto dallo schianto è impossibile da non avvertire.

Ieri sera, nella gara valida per i sedicesimi di finale di Copa del Rey spagnola, il Real Madrid di Zidane si è dovuto arrendere al Deportivo Alcoyano, una squadra di Serie C.

Un periodo nero per i blancos che, dopo l’eliminazione dalla supercoppa spagnola pochi giorni fa (in semifinale contro il Bilbao, poi rivelatosi vincitore del trofeo) subisce un’altra e ancora più umiliante sconfitta contro una squadra di terza serie spagnola, perlopiù in dieci uomini nel finale.

Da una parte si parla di favola del calcio, brevi momenti di gioia surreale che questo sport può regalare, mentre in casa Real è un completo disastro, soprattutto per il modo in cui la sconfitta è maturata.

Analizziamo brevemente ciò che è accaduto: il Real, subito prima della fine del primo tempo, si ritrova in vantaggio con un goal di Militao, mantenuto quasi fino al termine del match quando, inaspettatamente, gli sforzi dell’Alcoyano sono stati premiati con un goal a dieci minuti dal fischio finale.

Un’istantanea della partita di ieri, fatale per il Real Madrid – fonte: profilo Twitter Real Madrid

Il sorpasso decisivo avviene nei supplementari, al 115’ minuto il calciatore Casanova realizza lo storico goal del 2 a 1 per l’Alcoyano, squadra rimasta inoltre in 10 uomini a causa di un’espulsione pochi minuti prima.

Pare che Florentino Perez, n.1 dei blancos, sia letteralmente furioso per le ultime prestazioni dei suoi giocatori, mentre Zidane, assumendosi tutte le colpe della disfatta, non si sente ancora del tutto in bilico.

Il tecnico francese dei “blancos”, mai così in bilico

Se a questo si aggiunge anche il fatto che il Real Madrid nella Liga, seppur secondo in classifica, non stia brillando in termini di gioco (tenendo anche contro che l’Atletico in vetta dovrà recuperare ancora due partite) allora la rabbia del Presidente Perez potrebbe davvero portare all’esonero del tecnico francese.

Pronto a subentrare in corsa ci sarebbe il tecnico del Real Madrid B (il Castilla) Raul, anche lui vecchia gloria dei blancos nel suo passato da calciatore.

Tutto fa credere che sarà decisiva la prossima partita di Liga contro l’Alaves, in trasferta (sabato 23 gennaio alle 21:00) per determinare la sorte di Zidane sulla panchina del Real. Se le cose dovessero prendere una piega scomoda ed indesiderata allora il cambio alla guida tecnica non potrà che essere inevitabile.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus