Real Madrid e la rivoluzione di Perez: via Solari, Marcelo, Isco e Bale, dentro Pochettino, Kane e uno tra Hazard, Mbappe o Neymar

Siamo a marzo e il Real Madrid è clamorosamente fuori dai giochi. 

Un fallimento simile non è possibile e a Florentino Perez non sta affatto bene. Di conseguenza, in vista della prossima estate, si potrebbe attuare una maxi-rivoluzione. Il primo che lascerà la nave dei madrileni sarà sicuramente il tecnico Solari. Dopo una stagione simile, sarebbe una follia rinconfermarlo. 

Oltre a lui, anche alcuni elementi della prima squadra è difficile che rimangano nella capitale spagnola. Marcelo al 99% lascerà Madrid per dirigersi alla Juventus. Dopo l’addio di Ronaldo e di Casilla, il calciatore ha rilevato di aver avuto problemi di integrazione nello spogliatoio. L’unico con cui dialogava era Bale che però non parla spagnolo ma inglese. Inoltre in questa stagione è stato impiegato poco e le prestazioni hanno lasciato a desiderare, l’addio è dietro l’angolo. A lasciare il Real Madrid saranno anche Bale e Isco ma non c’è da preoccuparsi, visto che Perez ha già individuato i sostituti.

Quasi sicuramente, sulla panchina dei blancos, siederà Pochettino, attuale allenatore del Totthenam. Nella sua nuova avventura, si porterà di sicuro Harry Kane, capitano della nazionale inglese. In questo modo, il Real Madrid, potrebbe acquistare una nuova “icona” come probabilmente lo era Ronaldo. Ma non basta, per tornare ad altri livelli e sopperire a queste partenze, c’è bisogno di un top player. Hazard e Mbappe sono i papabili e almeno uno dei due dovrebbe arrivare sicuramente.

Migliori Bookmakers AAMS

FASTBET

5€ alla Registrazione + 100%  sul Primo Deposito +10% di Cashback

Eurobet

10€ Bonus Scommesse al Deposito

SISAL

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Teo Carlucci

Informazioni sull'autore
Nato a Foggia il 19/12/1997, studente di Scienze delle Attività Motorie e Sportive all'Università degli studi di Foggia, sono un amante del calcio e dello sport in generale. Tifoso dei colori della mia città e dell'Inter, ambisco a diventare un giornalista sportivo a livello nazionale.
Tutti i post di Teo Carlucci