Qualificazioni Mondiali Qatar 2022: risultati e marcatori 1° giornata 24-25/3/2021 e classifica gironi

Turchia-Olanda 4-2: la prima giornata di qualificazioni inizia con una sorpresa, la caduta ad Istanbul degli olandesi. I turchi, trascinati da un grande Calhanoglu che firma un assist e segna un gran gol e dalla tripletta di Burak Yilmaz, resistono al tumultuoso, e tardivo, risveglio avversario: gli olandesi vanno in gol con Klaassen e De Jong, ma subiscono la quarta rete e, al 95°, sbagliano con Depay il rigore del possibile 4-3, probabilmente inutile ai fini del punteggio.

Belgio-Galles 3-1: Wilson spaventa subito le Furie Rosse, che comunque dominano e rimontano già alla mezz’ora con De Bruyne e Thorgan Hazard, mentre Lukaku chiude i conti su rigore ad una ventina di minuti dal termine.

Cipro-Slovacchia 0-0: risultato giusto al termine di una partita equilibrata e a tratti godibile.

Estonia-Repubblica Ceca 2-6: l’inatteso vantaggio baltico firmato da Sappinen non preoccupa i cechi, che travolgono presto l’avversario rifilandogli ben sei gol, tre di Soucek e uno a testa di Schick, Barak e Jankto; inutile il secondo gol estone di Anir. Repubblica Ceca e Belgio sono in testa con 3 punti, anche se la differenza reti avvantaggia al momento i primi.

Finlandia-Bosnia-Erzegovina 2-2: la doppietta di Pukki consente ai finnici di ribaltare la rete di Pjanic (che segna dopo aver sbagliato un penalty), ma Stevanovic infrange i loro sogni di vittoria e consegna il punto ai balcanici.

Francia-Ucraina 1-1: i transalpini dominano, vanno in vantaggio con Griezmann e premono per chiudere la partita, ma gli ucraini reggono e addirittura ottengono il pareggio grazie all’autorete di Kimpembe arroccandosi poi dietro riuscendo a portar via il punto. Francesi e bosniaci non approfittano dei rispettivi punti e si trovano appaiate in classifica.

Gibilterra-Norvegia 0-3: Haaland non segna ed è una novità, ma bastano i sigilli di Sorloth, Thorstvedt e Svensson per avere la meglio su un avversario che è poca cosa. Gli scandinavi sono in testa al girone con Turchia e Montenegro.

Lettonia-Montenegro 1-2: Jovetic segna due volte rimontando la rete lettone di Ikaunieks.

Malta-Russia 1-3: i maltesi giocano discretamente, ma la maggior qualità dei russi si vede e si concretizza con i centri di Dzyuba, Fernandes e Sobolev

Portogallo-Azerbaigian 1-0: Ronaldo gioca nel suo stadio, ma non punge e il dominio lusitano, sterile, si concretizza in unico gol, un’autorete di Medvedev.

Serbia-Irlanda 3-2: con Vlahovic e Mitrovic (doppietta) i balcanici stendono l’EIRE, andata in vantaggio con Browne e in grado poi solo di dimezzare lo svantaggio con Collins. La Serbia è in testa con il Portogallo.

Slovenia-Croazia 1-0: Lovric piega a sorpresa i croati in un derby molto sentito e gli sloveni chiudono la prima giornata in vetta con la Russia.

Calendario mondiali 2022

Bulgaria-Svizzera 1-3: in meno di quindici minuti Embolo, Seferovic e Zuber stendono i bulgari, in gol ad inizio ripresa con Despodov e incapaci di rimontare. Gli elvetici vanno in vetta al girone con l’Italia, anche se con una differenza reti al momento migliore.

Israele-Danimarca 0-2: Braithwaite e Wind stendono gli israeliani e mandano in vetta da soli i danesi.

Andorra-Albania 0-1: la rete di Lenjani è sufficiente a consegnare la vittoria agli ospiti, che vanno in testa al girone con l’Inghilterra, seppur sfavoriti dalla differenza reti.

Germania-Islanda 3-0: i tedeschi iniziano bene e vanno al primo posto con Goretzka, Havertz e Gundogan. In vetta con loro ci sono anche Armenia e Romania.

Inghilterra-San Marino 5-0: Calvert-Lewin (due volte), Ward-Prowse, Sterling e Watkins piegano un avversario ovviamente debole, ma che sta cercando di fare un percorso diverso rispetto al passato. Tre giocatori militano da quest’anno tra i professionisti ed è un buon passo in avanti.

Italia-Irlanda del Nord 2-0: inizia discretamente l’avventura degli azzurri nel raggruppamento; gli irlandesi giocano duro, ma non sono granché e bastano Berardi e Immobile nel primo tempo. Nella ripresa, però, cala l’attenzione e si rischia di mandare in gol gli avversari con errori gravissimi e questo è da evitare in vista di avversari più competitivi.

Liechtenstein-Armenia 0-1: l’autogol di Frommelt a pochi minuti dal 90° fa esultare gli armeni.

Moldova-Far Oer 1-1:

Romania-Macedonia del Nord 3-2: Tanase e Mihaila sembrano indirizzare il match, ma a meno di dieci minuti dalla fine i macedoni segnano due reti con Ademi e Trajkovski; i rumeni, tuttavia, non demordono e vincono con Hagi, in gol a quattro minuti dal 90°.

Scozia-Austria 2-2: Hanley e McGinn portano due volte in vantaggio i britannici, ma Kalajdzic replica colpo su colpo e il pareggio alla fine è il risultato più giusto. Le due selezioni sono seconde alle spalle della Danimarca.

Spagna-Grecia 1-1: gli iberici non giocano come al solito e, pur andando in vantaggio con Morata, mancano di cattiveria e cinismo venendo infine raggiunti su rigore da Bakasetas. Questo risultato fa contenta la Svezia, prima da sola.

Svezia-Georgia 1-0: non segna, ma Ibrahimovic, tornato in nazionale dopo cinque anni, gioca 84 minuti discreti dando a Claesson il pallone dell’1-0.

Ungheria-Polonia 3-3: sul 2-0 grazie a Sallai e Szalai, i magiari sprecano il vantaggio facendosi rimontare da Piatek e Jozwiak e non basta nemmeno il terzo gol di Orban perché il solito Lewandowski sigla il 3-3 definitivo nei minuti finali.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus

Ludovico Maiorana

Informazioni sull'autore
Sono Ludovico Maiorana, ho 28 anni e sono di Barcellona Pozzo di Gotto. Sono laureando in Scienze Storiche e scrivo per Stadiosport.it.
Tutti i post di Ludovico Maiorana