PSG, caccia al nuovo ds: può tornare Leonardo ma in pole c’è Sabatini

Il Paris Saint Germain non sta vivendo una stagione all’altezza delle aspettative, con l’eliminazione dalla Champions League che ha lasciato strascichi e polemiche ardenti e con la vittoria della Ligue One, obiettivo minimo per un club come il PSG, tutt’altro che scontata, all’inseguimento del sorprendente Monaco di Leonardo Jardim che ha 3 lunghezze di vantaggio sui più blasonati parigini.

Il patron Al-Khelaifi ha investito moltissimo nel club e non è pronto a perdonare ulteriori fallimenti, anzi, è pronto ad una nuova rivoluzione tecnica e societaria, pensando di epurare non solamente molti calciatori ma anche il tecnico ed alcuni dirigenti.

Se Lètang ha già rassegnato le dimissioni, è pericolosamente in bilico anche Patrick Klouivert.
Urge trovare un nuovo direttore sportivo e le strade che il patron sta seguendo sono molte, spaziando da Paratici della Juventus a Berta dell’Atletico Madrid, passando da Youri Djorkaeff (che nei giorni scorsi si è proposto al club) all’idea di riportare sotto la Tour Eiffel una vecchia conoscenza come Leonardo.

Chi però sembra essere il preferito del qatariota è Walter Sabatini, dirigente di spessore indiscutibile ed attualmente alla ricerca di un progetto che lo convinca a rimettersi in gioco e la proposta del PSG potrebbe essere ritenuta molto allettante.