Premier League, recupero 26° e 28° giornata: senza reti il derby di Manchester, non mollano gli Spurs

La Premier League ha approfittato di questo “turno infrasettimanale” per far recuperare alcuni incontri che, a causa della FA Cup e della finale di EFL Cup, erano stati rinviati.

Occhi puntati soprattutto sul derby di Manchester, con l’ennesima sfida tra Josè Mourinho e Pepe Guardiola, che però ha decisamente deluso le aspettative.

Un match bloccato, senza grandi azioni offensive, con le uniche nitide occasioni da gol provenienti da calcio piazzato, e con lo United, orfano di Zlatan Ibrahimovic e di Paul Pogba, che ha affrontato umilmente la gara cercando di portare a casa un punto dall’Etihad, rendendo sterile il continuo palleggio degli uomini di Guardiola.

In una gara tranquilla fino all’ultimo quarto d’ora, non sono comunque mancate le scintille con il belga Marouane Fellaini che dopo aver commesso fallo, sanzionato con un giallo su Sergio Aguero, ha reagito male dando una leggera testata all’avversario, che l’arbitro non ha perdonato e lo ha allontanato dal campo. Con la superiorità numerica, il City ha insistito premendo sull’acceleratore senza mai rendersi però realmente pericoloso.

Nella serata di giovedì invece, il Tottenham ha risposto al Chelsea di Antonio Conte, che martedì aveva superato il Southampton allungando a +7 sulla squadra di Pochettino.

Ma gli Spurs hanno trovato un’importante successo a Selhurst Park, nella casa del Crystal Palace. Un successo di misura, nelle fasi conclusive del match, siglato dalla rete di Christian Eriksen, all’ottavo gol stagionale in campionato, che permette al Tottenham di credere ancora nel sogno scudetto, Chelsea permettendo.

Successo anche per l’Arsenal all’Emirates contro i trionfatori dello scorso campionato, che quest’anno hanno rischiato seriamente di subire una clamorosa retrocessione.

La squadra di Wenger, reduce dalla conquista della finale di FA Cup, ha superato il Leicester al termine di una gara molto dura, trovando il successo solo all’86, grazie all’autorete firmata dal difensore dei “foxes” Robert Huth. L’Arsenal che dovrà ancora recuperare due partite, mantiene vivo il sogno Champions League, essendo a -5 dal Manchester City attualmente quarto.

Nel match tra penultima e ultima della classifica, successo del Middlesbrough che supera, in casa, di misura, con la rete dell’ex Atalanta De Roon, il Sunderland, sempre più in fondo alla classifica e prossimo alla retrocessione. Ma il compito sarà difficile anche per la squadra di Steve Agnew, che dista 6 punti dalla zona salvezza.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus