Premier League 2020-2021, stop alle 5 sostituzioni: si torna a 3

La Premier League ha detto basta. Dalla prossima stagione il campionato inglese tornerà ad optare per i classici tre cambi da poter effettuare in campo, piuttosto che i cinque permessi in periodo Covid 19.

A suo tempo (per il passaggio dalle tre alle cinque) era stato dato il “nulla osta” dalla FIFA, ma ad oggi i rappresentanti delle 20 squadre del massimo campionato inglese, secondo quanto dichiarato da SKY SPORT UK, hanno votato a sfavore di questa dinamica, puntando quindi su un ritorno alla “normalità”, almeno da questo punto di vista.

Amichevole con pubblico contingentato in Inghilterra, durante il periodo Covid – fonte: Twitter Premier League

Mentre in Inghilterra si torna alle tre sostituzioni, l’Ifab (organismo che si occupa di stabilire le regole del calcio) ha esteso la possibilità delle cinque sostituzioni per tutte le competizioni mondiali che si concluderanno entro il 31 Luglio 2021. Tenendo sempre presente che questi cambi dovranno sempre essere effettuati in tre scaglioni, tre momenti distinti della partita, proprio per non spezzettare troppo il gioco e perdere troppo tempo.

Tutto ciò per evitare il rischio di infortuni in competizioni che si svolgono in un periodo di tempo ristretto (quasi forzando un po’ la mano) molto comuni in questo periodo di pandemia.

Ora si aspetteranno le mosse delle altre leghe mondiali e nazionali, per vedere se i vari rappresentanti si schiereranno a favore o contro questo particolare modo d’agire.

Fonte immagine di copertina: profilo FB Premier League

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus