Partite Serie A a porte chiuse per Coronavirus: possibili effetti per simulare cori tifosi

La possibilità di giocare le partite a porte chiuse per l’emergenza coronavirus si fa sempre più reale nel caso si deciderà di far concludere i campionati di Serie A e Coppe.
Giocare in un atmosfera surreale con stadi vuoti ed in completo silenzio senza cori dei tifosi non sarà per nulla facile per i calciatori abituati a ben altre atmosfere.
Si fa sempre più strada l’idea di utilizzare durante le partite a porte chiuse degli effetti sonori per simulare i cori dei tifosi.

Stadio Mestalla di Valencia

Si era potuto già assaggiarne gli effetti al Mestalla durante la partita di Champions League tra Valencia e Atalanta del 10 marzo quando nello stadio si ascoltavano le voci e le cori dei tifosi.

Questa possibilità potrebbe diventare reale anche nelle prossime partite di campionato di Serie A in caso di ripresa vista la probabile continuazione a porte chiuse.

E’ ancora vivo il ricordo degli appassionati italiani di calcio del recente Derby d’Italia tra Juventus e Inter giocato in uno Stadium a porte chiuse e completamente vuoto dove risuonavano solo le indicazioni degli allenatori e le imprecazioni dei giocatori.

Per dirla in parole povere sembrava più una una partita d’ oratorio o di calcio amatoriale vista l’atmosfera dello stadio piuttosto che una partita di sere A.
I telespettatori hanno ancora in mente le reti prive del boato tipico dei propri tifosi dove in compenso si udiva l’esultanza dei calciatori.

Per evitare tutto ciò sarà sicuramente necessario intervenire in questo senso da parte delle società nell’attrezzarsi con sistemi di sound adeguati.

Dall’altra parte dell’Oceano nell’ultimo turno del campionato paulista con il divieto d’ingresso ai tifosi a causa dell’emergenza Coronavirus si sono già mossi in tal senso, con il club di San Paolo che ha trasmesso i cori dei tifosi attraverso l’impianto audio dello stadio cercando in qualche modo di ricreare la classica atmosfera che si respira nell’Arena.

Insomma la soluzione potrebbe proprio venire dall’impegno da parte delle società a investire di più in queste soluzioni, così da dare una parvenza di normalità nell’assistere agli incontri, restituendo (in parte) ai tifosi la gioia del gol.

Carlo M.

Informazioni sull'autore
Appassionato di Sport (Calcio - F1 - MotoGp)
Tutti i post di Carlo M.