Olimpiadi Tokyo 2021, l’Italia chiude a quota 40 medaglie con il bronzo della ritmica

Olimpiadi Tokyo 2021, le ragazze della ginnastica ritmica chiudono con il bronzo dietro a Bulgaria e Russia. L’Italia completa la sua Olimpiade da record con un bottino di 40 medaglie.

L’Italia fa 40: non è il titolo di un film, ma il numero di medaglie conquistate dalla spedizione azzurra alle Olimpiadi Tokyo 2021. Il bronzo conquistato nella notte dalle ragazze della ginnastica ritmica (Martina Centofanti, Agnese Duranti, Alessia Maurelli, Daniela Mogurean e Martina Santandrea), ci permette di centrare la cifra tonda ma, soprattutto, chiudere questa rassegna a cinque cerchi con almeno una medaglia conquistata in ogni giorno di gare, fatto mai accaduto in precedenza.

La spedizione tricolore sbriciola in tal modo il primato di medaglie (36) stabilito durante l’edizione casalinga di Roma 1960 e a Los Angeles nel 1932. L’indicazione più importante che arriva da questi Giochi sta nell’ampiezza del ventaglio di discipline che ci hanno regalato almeno una soddisfazione: sono 16 gli sport in cui siamo andati a medaglia, con ben 31 specialità diverse.

Il logo delle Olimpiadi di Tokyo 2020 (foto da: wikimedia.org)

A fare la parte del leone è l’atletica, anche questo fatto più unico che raro, con ben cinque ori conquistati in quattro diverse prove: la marcia 20 km, con la doppietta Stano-Palmisano; il salto in alto con l’oro di Tamberi; la pista, con lo storico oro di Jacobs nella 100 metri, e l’oro della 4X100 maschile. Proprio Marcell Jacobs eguaglia il record stabilito da Ugo Frigerio nella marcia (Anversa 1920), diventando il secondo atleta azzurro capace di conquistare due ori nell’atletica su pista in una singola rassegna olimpica.

E pensare che, in mezzo a tanta eccellenza, esistono anche motivi di recriminazione: tra campioni che non si sono presentati al meglio delle proprie possibilità (Gregorio Paltrinieri su tutti), podi sfiorati (il più clamoroso, quello mancato da Chamizo nella lotta libera) e un settore, quello degli sport a squadra, che sicuramente poteva regalarci di più, mancando una medagla dopo 97 anni in cui avevamo centrato almeno un podio.

Permettersi il “lusso” del rammarico, dopo un’Olimpiade da 40 medaglie, vuol dire però trovarsi di fronte uno sport italiano mai così in salute. La strada verso Parigi 2024 è segnata: attraverso il lavoro si punterà a crescere, in questo insolito triennio olimpico, per presentarsi ancora più forti al prossimo appuntamento.

Migliori Bookmakers AAMS

Eurobet

Bonus di Benvenuto fino a 105€

Sisal Matchpoint

5€ Bonus Scommesse alla RegistrazioneFino a 350€ di Bonus