NBA2016/17, sorpresa allo Staples, i Lakers stendono i Warriors. Gli Spurs si vendicano dei Jazz

Ben nove gli incontri disputati nella notte NBA. 

Cominciamo dalla sorpresa più grande, verificatasi allo Staples Center di Los Angeles, dove i Lakers hanno battuto nientemeno che i Warriors, reduci dalla vittoria netta della notte precedente sui Thunder. Una sfida comandata sin dal primo quarto dai ragazzi dell’ex assistente di Steve Kerr, Luke Walton, con Randle (20+14 rimbalzi) e Williams (20) in evidenza. Per Golden State, che paga una serata pessima sia in difesa che al tiro da tre (misero 15.6%, con 5/32), il migliore è ancora Durant (27), mentre per Steph Curry l’incredibile striscia di partite consecutive di regular season con almeno una tripla a bersaglio si ferma alla 157.esima (196 considerando anche i Playoff).

S’interrompe con i Lakers, a Los Angeles, la striscia di partite consecutive con almeno una tripla a segno di Stephen Curry (foto da: revistagq.com)

 

Immediata rivincita per i San Antonio Spurs contro i Jazz, che tre giorni fa avevano espugnato l’AT&T Center. I texani restituiscono il favore, trascinati dal solito Kawhi Leonard (29+11 rimbalzi); a Utah non basta Hood (18). Bella vittoria esterna anche per i Clippers che, con un Chris Paul in grande spolvero (27+11 assist e 6 palloni rubati), sbancano il FedEx Forum di Memphis, rendendo vane le prestazioni di Conley (30+10 assist) e Marc Gasol (21+9 rimbalzi). Ritorno a casa vincente per Derrick Rose (15+11 assist e 7 rimbalzi) nella sua Chicago. Allo United Center s’impongono i New York Knicks, con Porzingis (27) ed Anthony (25+7 rimbalzi) in evidenza. Ai Bulls non basta un super Wade (35+10 rimbalzi) e Butler (26). 

Continuiamo con i successi in trasferta, stavolta parlando dei Blazers, che s’impongono sul parquet dei Mavericks, ancora senza vittorie all’attivo. Per la franchigia dell’Oregon, il #1 è sempre ed ovviamente Damian Lillard (42), mentre per Dallas il migliore è Barea (23). Prosegue l’ottimo inizio di stagione anche per gli Hornets di Belinelli (2 punti stanotte), che vincono al Barclays Center, casa dei Nets, orfani di Lin. Al termine di un incontro equilibrato fino alla fine, decisivo è stato il trentello di Kemba Walker, mentre per i padroni di casa i migliori sono stati ancora una volta Kilpatrick (19) e Brook Lopez (18).

Super prova di Damian Lillard, che ne mette 42 e conduce Portland al successo in quel di Dallas (foto da: slamonline.com)

 

DeMar DeRozan si conferma una volta di più un fattore in questo avvio di stagione, trascinando i suoi Raptors alla W contro i Miami Heat con una prova da 34 punti; bene anche Ross, dalla panchina (20). Per la squadra della Florida, ok Whiteside (21+16 rimbalzi). Prima W stagionale per i Washington Wizards, che sconfiggono al Verizon Center gli Atlanta Hawks. Per i Capitolini, decisiva la coppia Beal (28)-Wall (21+10 rimbalzi e 6 assist); negli Hawks, non bastano Howard (20+12 rimbalzi) e Schroeder (20+7 rimbalzi).  

Infine, merita un discorso a parte la sfida tra Suns e Pelicans, andata in scena allo Smoothie King Center di New Orleans. Una partita che ha vissuto un finale incredibile, con Lance Stephenson che, a 2″ dalla fine, sembrava aver dato la prima, sudata vittoria ai suoi (100-102), ma non aveva fatto i conti con un Devin Booker assolutamente on fire (career-high con 38 punti), il quale pareggia i conti sulla sirena. Scenario simile al supplementare, dove due liberi di Moore portano avanti i padroni di casa, ma è una schiacciata di Warren, a 7″ dalla fine, a regalare la W a Phoenix.

Devin Booker (Suns) attacca il canestro, contrastato da Terrence Jones e E’Tauwn Moore (Pelicans). Con 38 punti, Booker ha ritoccato il suo massimo in carriera (foto da: azcentral.com)

 

Di seguito, il riepilogo dei risultati della notte: 

ATLANTA HAWKS (3-2) @ WASHINGTON WIZARDS (1-3) 92-95 

MIAMI HEAT (2-3) @ TORONTO RAPTORS (4-1) 87-96 

CHARLOTTE HORNETS (4-1) @ BROOKLYN NETS (2-4) 99-95 

NEW YORK KNICKS (2-3) @ CHICAGO BULLS (3-2) 117-104 

LOS ANGELES CLIPPERS (4-1) @ MEMPHIS GRIZZLIES (3-3) 99-88 

PHOENIX SUNS (2-4) @ NEW ORLEANS PELICANS (0-6) 112-111 OT 

PORTLAND TRAIL BLAZERS (3-3) @ DALLAS MAVERICKS (0-5) 105-95 

SAN ANTONIO SPURS (5-1) @ UTAH JAZZ (3-3) 100-86 

GOLDEN STATE WARRIORS (4-2) @ LOS ANGELES LAKERS (3-3) 97-117 

*Tra parentesi, il record delle varie squadre.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo