NBA Playoff 2018, recap 30 aprile: Boston abbatte Philadelphia in Gara-1

Cominciano anche ad Est le Conference Semi-Finals. E partono subito con quella che, in un certo qual modo, può definirsi una sorpresa. Al TD Garden di Boston, infatti, i Celtics partono assolutamente con il piede giusto, sconfiggendo nettamente i Philadelphia 76ers. I padroni di casa cominciano bene, portandosi sul +8 a 2’44” dalla prima pausa (15-23); al 12′, però, gli ospiti sono praticamente rientrati (22-25). L’equilibrio dura fino ai due liberi di Embiid per il 33-33 (7’05” alla fine del primo tempo). Poi i ragazzi di coach Stevens piazzano un break di 4-16 e volano sul +12 (37-49 a 3’12” dalla sirena), per poi chiudere all’intervallo lungo sul 45-56.

Con la gran serata dei vari Rozier, Tatum e Horford (in foto al tiro), i Boston Celtics si sono aggiudicati Gara-1 contro i Philadelphia 76ers (foto da: youtube.com)

Chiaramente, nella ripresa ci si aspetta la reazione ospite, che però non arriva. O meglio, i Celtics respingono al mittente ogni tentativo, incrementando ulteriormente il vantaggio. A 5’39” dall’ultimo intervallo, il tabellone recita 58-72 Boston; a 40.9″ dalla sirena, i padroni di casa vanno sul +17 (70-87). Al 36′, il punteggio dice 75-87 Celtics. La musica non cambia di una virgola nel quarto periodo, dove anzi i padroni di casa allungano ulteriormente, sfiorando più volte il +20 (massimo vantaggio +19, 96-115 ad 1’56” dalla fine). La partita si conclude 101-117 per Boston, trascinata dalle grandi prestazioni di Rozier (29+8 rimbalzi e 6 assist), Tatum (28) e Horford (26+7 rimbalzi). Non bastano ai Sixers i vari Embiid (31+13 rimbalzi), Redick (20) e Simmons (18+7 rimbalzi e 6 assist). Belinelli chiude con 11 punti (3/9 al tiro).

Di seguito, il riepilogo della notte:

EASTERN CONFERENCE SEMI-FINALS

PHILADELPHIA 76ERS @ BOSTON CELTICS 101-117 (0-1)

*Tra parentesi, la situazione delle varie serie.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo