NBA Playoff 2017, risultati 25 Maggio: i Cavs travolgono i Celtics e raggiungono i Warriors alle Finals

Come ampiamente pronosticato, saranno Golden State Warriors e Cleveland Cavaliers a contendersi l’anello nelle NBA Finals 2017, che partiranno il prossimo 1° Giugno. LeBron James e compagni hanno ottenuto il diritto di giocarsi per il terzo anno di fila l’anello (stavolta da detentori del Larry O’Brien Trophy) dopo aver spazzato via i Celtics al TD Garden in Gara-5 delle Eastern Conference Finals.

LeBron James vola al ferro, nel match di stanotte dominato dai Cavs a Boston. Cleveland affronterà ancora una volta Golden State alle Finals, e LBJ ha superato Michael Jordan nella classifica dei migliori realizzatori ai Playoff (foto da: newshub.co.nz)

Cleveland scende sul parquet di Boston con grande grinta e cattiveria agonistica, decisa a chiudere qui la serie. E di conseguenza, la sfida termina ancora prima di cominciare. Pronti via e i Cavs sono già sul 12-3, dopo poco meno di 3′ di gioco; il trio James-Love-Irving (30 punti in tre nel primo quarto) fa il bello ed il cattivo tempo e il #23 inchioda il +16 a 3’58” dalla prima pausa (28-12). Ed è questo il divario tra le due squadre al 12′, con Cleveland avanti 43-27, grazie ad un irreale 71.4% dal campo (15/21). Nel secondo periodo, gli ospiti stroncano ogni tentativo di rimmettere in piedi il match da parte di Boston, con il gap tra le due squadre che balla sempre intorno ai 20 punti, con un massimo di +23 (59-36 a 7’00” dalla sirena). All’intervallo lungo, la squadra di coach Lue conduce 75-57, tirando con il 60% dal campo nel primo tempo (21/35). Da sottolineare anche gli 11 punti a referto di Deron Williams nel secondo quarto, mentre dall’altra parte Avery Bradley ne mette 14 nei secondi 12′.

La partita, già pesantemente indirizzata, viene definitivamente chiusa da Cleveland nel terzo periodo. Un break di 12-2 a cavallo della metà del quarto allarga il divario fino al +30 (95-65 a 4’48” dall’ultimo intervallo). LeBron James e Kyrie Irving (rispettivamente 15 e 12 punti a referto nel periodo) devastano quel che resta dei Celtics e, al 36′, il tabellone recita un impietoso 109-74 per i Campioni in carica. Il quarto periodo è puro ‘garbage time’, con i Cavs che toccano un massimo vantaggio di +39 (115-76 a 7’54” dalla fine) per poi chiudere sul 135-102. LeBron James ha dominato la scena (35+8 rimbalzi e 8 assist, superato Michael Jordan nella classifica dei giocatori più prolifici di sempre ai Playoff), ben supportato da Kyrie Irving (24+7 assist); dall’altra parte, il migliore è stato Avery Bradley (23). Un dato curioso: tutti e 26 i giocatori delle due squadre sono finiti a referto con almeno un punto segnato.

Di seguito, il riepilogo delle partite della notte:

CLEVELAND CAVALIERS @ BOSTON CELTICS 135-102 (4-1)**

*Tra parentesi, la situazione della serie.

**Cleveland si aggiudica la serie.

Gianluca Zippo

Informazioni sull'autore
Laureato in Giurisprudenza alla Federico II di Napoli. Malato di Formula 1 e calcio, seguo anche la MotoGP e la NBA.
Tutti i post di Gianluca Zippo